Due serate di jazz al Poggio Sant’Elsa

Il 19 marzo e il 2 aprile duplice appuntamento al ristorante Funivia di Laveno

19 febbraio 2016
Guarda anche: Culture e SpettacoloLuinese
poggiosant'elsa

Il ristorante Funivia del Poggio Sant’Elsa di Laveno si prepara ad ospitare due serate di jazz organizzate dall’associazione Laveno e-Venti.

Sabato 19 marzo alle ore 21.30 si esibiranno Felice, Clemente e Javier Pérez Forte Duo per un concerto all’insegna di un jazz che guarda anche alla musica afro, classica e sudamericana. Sabato 2 aprile, alla stessa ora, tocca invece al Rosenfeld 4Tet specializzato nell’electric jazz, per un suono fresco, energico e accattivante.
La location si raggiunge con la cabinovia che parte da via Tinelli, nel centro di Laveno.

Tag:

Leggi anche:

  • Giro d’Italia numero 100: vince l’olandese Dumoulin

    Con la cronometro Monza-Milano (29.3 km) si è chiuso il Giro d’Italia numero 100. A vincere la celeberrima corsa in rosa targata 2017 è stato Tom Dumoulin, l’olandese della Sunweb che ha stupito un po’ tutti e che si è laureato il nuovo re in rosa. Quintana, Nibali e Pinot si classificano
  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad