Donne e vitamina D: un convegno il 12 aprile a Varese

Venerdì 12 aprile a Varese un convegno sull’importanza della vitamina D nella vita della donna, organizzato dall’Endocrinologia dell’Ospedale di Circolo con il patrocinio dell’Università dell’Insubria

09 Aprile 2019
Guarda anche: Varese Città

Venerdì 12 aprile a Varese, al centro congressi Ville Ponti, è in programma il convegno «La VITAmina D nella VITA della Donna» organizzato dall’Endocrinologia dell’Ospedale di Circolo di Varese diretta da Luigi Bartalena, con il coordinamento scientifico di Eliana Piantanida, entrambi docenti dell’Università dell’Insubria.

Spiega Eliana Piantanida: «La vitamina D è un nutriente noto da tempo, che deriva principalmente dall’azione dei raggi ultravioletti a livello cutaneo e in parte dall’alimentazione. Nonostante il suo nome, in realtà, è a tutti gli effetti un ormone steroideo, la cui funzione principale consiste nel favorire l’assorbimento del calcio a livello intestinale e renale, la sua deposizione nell’osso, garantendo l’omeostasi del sistema scheletrico e del metabolismo fosfo-calcico. La carenza di vitamina D si associa quindi a disordini ossei, come il rachitismo nel bambino o l’osteoporosi nell’adulto. Acquisizioni scientifiche più recenti indicano che, oltre a preservare la salute ossea, la vitamina D svolge diverse funzioni extrascheletriche, alcune delle quali, in particolare quelle che riguardano la fertilità e il profilo metabolico, si concretizzano in delicate fasi della vita della donna, dall’adolescenza alla maturità».

Alla luce delle acquisizioni scientifiche più recenti, il convegno si propone di fornire gli strumenti culturali necessari per un uso appropriato della vitamina D, sia in ambito preventivo, sia con finalità terapeutica, a tutela della salute della donna in tutte le fasi della vita. Accanto a docenti dell’Insubria e specialisti dell’Asst Sette Laghi, il convegno ospita prestigiosi esperti, tra i quali: Luigi De Luigi dell’Università di Roma «Foro Italico», Gherardo Mazziotti dell’Università Humanitas, Flavia Prodam dell’Università del Piemonte Orientale, Luisella Cianferotti dell’Università di Firenze, Olga Disoteo dell’Ospedale Niguarda di Milano.

L’evento, patrocinato da Società Italiana di Endocrinologia Sezione Lombardia, Società Italiana di Endocrinologia e diabetologia pediatrica, Università dell’Insubria, Ordine dei Medici della Provincia di Varese, è rivolto a medici di tutte le discipline, farmacisti, dietisti, infermieri, ostetriche, educatori professionali ed è aperto a medici specializzandi, studenti e in generale al pubblico degli interessati. L’inizio dei lavori è previsto per le ore 8.45 nella Sala Andrea del centro congressi Ville Ponti; la partecipazione è gratuita, con registrazione obbligatoria attraverso il portale della formazione dell’Asst dei Sette Laghi di Varese.

Tag:

Leggi anche:

  • A Varese due bandi per il sostegno a chi organizza eventi in città

    Centottantamila euro per il 2020 e altrettanti per ogni anno fino al 2022. Sono le risorse contenute in due avvisi pubblici che Palazzo Estense ha stanziato alla voce cultura per il prossimo triennio. Si tratta di due bandi distinti: uno relativo a partenariati che il Comune potrà stipulare con le
  • Intercettato e fermato il conducente del veicolo dell’incidente in Via Sant’Imerio

    È stato intercettato e fermato il conducente del veicolo che questa mattina ha causato un incidente mortale in via Sant’Imerio a Varese. Gli agenti della Polizia Locale di Varese, grazie alle immagini delle telecamere posizionate in largo Flaiano, hanno potuto accertare la targa e il
  • Lo Chalet Martinelli riapre le porte per l’inverno

    Le porte che riaprono prima dell’arrivo del grande freddo, lo Chalet Martinelli che a partire da stasera torna casa per i senzatetto durante la stagione invernale. Un progetto portato avanti, come gli scorsi anni, dai Servizi sociali del Comune di Varese e dall’associazione Angeli
  • Scuole, al via la sostituzione delle caldaie

    Cambiare le caldaie per avere nuovi sistemi efficienti e garantire il massimo confort dei ragazzi nelle scuole. Un doppio intervento prima che arrivi il freddo quello che riguarderà le primarie “Ugo Foscolo” e “Luigi Sacco”, per sostituire impianti che non funzionano