Donne e vitamina D: un convegno il 12 aprile a Varese

Venerdì 12 aprile a Varese un convegno sull’importanza della vitamina D nella vita della donna, organizzato dall’Endocrinologia dell’Ospedale di Circolo con il patrocinio dell’Università dell’Insubria

09 Aprile 2019
Guarda anche: Varese Città

Venerdì 12 aprile a Varese, al centro congressi Ville Ponti, è in programma il convegno «La VITAmina D nella VITA della Donna» organizzato dall’Endocrinologia dell’Ospedale di Circolo di Varese diretta da Luigi Bartalena, con il coordinamento scientifico di Eliana Piantanida, entrambi docenti dell’Università dell’Insubria.

Spiega Eliana Piantanida: «La vitamina D è un nutriente noto da tempo, che deriva principalmente dall’azione dei raggi ultravioletti a livello cutaneo e in parte dall’alimentazione. Nonostante il suo nome, in realtà, è a tutti gli effetti un ormone steroideo, la cui funzione principale consiste nel favorire l’assorbimento del calcio a livello intestinale e renale, la sua deposizione nell’osso, garantendo l’omeostasi del sistema scheletrico e del metabolismo fosfo-calcico. La carenza di vitamina D si associa quindi a disordini ossei, come il rachitismo nel bambino o l’osteoporosi nell’adulto. Acquisizioni scientifiche più recenti indicano che, oltre a preservare la salute ossea, la vitamina D svolge diverse funzioni extrascheletriche, alcune delle quali, in particolare quelle che riguardano la fertilità e il profilo metabolico, si concretizzano in delicate fasi della vita della donna, dall’adolescenza alla maturità».

Alla luce delle acquisizioni scientifiche più recenti, il convegno si propone di fornire gli strumenti culturali necessari per un uso appropriato della vitamina D, sia in ambito preventivo, sia con finalità terapeutica, a tutela della salute della donna in tutte le fasi della vita. Accanto a docenti dell’Insubria e specialisti dell’Asst Sette Laghi, il convegno ospita prestigiosi esperti, tra i quali: Luigi De Luigi dell’Università di Roma «Foro Italico», Gherardo Mazziotti dell’Università Humanitas, Flavia Prodam dell’Università del Piemonte Orientale, Luisella Cianferotti dell’Università di Firenze, Olga Disoteo dell’Ospedale Niguarda di Milano.

L’evento, patrocinato da Società Italiana di Endocrinologia Sezione Lombardia, Società Italiana di Endocrinologia e diabetologia pediatrica, Università dell’Insubria, Ordine dei Medici della Provincia di Varese, è rivolto a medici di tutte le discipline, farmacisti, dietisti, infermieri, ostetriche, educatori professionali ed è aperto a medici specializzandi, studenti e in generale al pubblico degli interessati. L’inizio dei lavori è previsto per le ore 8.45 nella Sala Andrea del centro congressi Ville Ponti; la partecipazione è gratuita, con registrazione obbligatoria attraverso il portale della formazione dell’Asst dei Sette Laghi di Varese.

Tag:

Leggi anche:

  • Lavorare in Comune, concorso per assistenti sociali

    Tre nuovi assistenti sociali entro la fine dell’anno, altri due da aggiungere nel 2020. Il Comune di Varese ha pubblicato oggi il bando di un nuovo concorso pubblico, finalizzato all’assunzione di cinque professionisti nell’Area V – Servizi alla persona. Sarà possibile
  • Nature Urbane, prenotazioni già oltre quota 5500

    Oltre 5500 persone in quattro giorni si sono già prenotate per partecipare a NATURE URBANE, il festival del paesaggio di Varese. Una grande risposta da parte del pubblico che non vuole perdersi una visita nelle ville storiche private o un posto per uno degli spettacoli in programma. In queste ore
  • Anche a Varese torna il Garden Festival d’Autunno

    L’Autunno è la stagione del fare, una stagione di attività e fermento che AICG, Associazione Italiana Centri Giardinaggio, vuole celebrare con il Garden Festival d’Autunno, un grande evento nazionale ricco di iniziative per grandi e bambini che si terrà dal 21 settembre al 20
  • “La corsia della memoria” Renzo Dionigi presenta il suo libro

    Renzo Dionigi presenta il suo libro «La corsia della memoria» venerdì 20 settembre alle ore 17 nell’aula magna dell’Università dell’Insubria, in via Ravasi 2 a Varese. Un luogo a cui è legato in modo particolare, per averlo visto nascere ed esserne stato il primo rettore,