Dolcetti, scherzetti e streghette al Salone Estense

Appuntamento di Halloween con l'associazione Estro-Versi

28 ottobre 2015
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese Città
halloween bimbi

Un evento pensato per i bambini in una giornata che sempre di più sta diventando un divertente motivo di divertimento per i più piccoli: Halloween!!

Il pomeriggio inizierà nell’area del Salone Estense Via Sacco -Varese intorno alle 15.00 con il trucca-streghetta e il trucca-maghetto. I bambini sono invitati a partire da casa già in tema Halloween mascherati o con un semplice particolare che richiami la ricorrenza; noi penseremo con un po’ di fantasia a trasformarli in una zucca oppure in una strega o in un diavoletto. Contemporaneamente all’attività del truccabimbi il gioco della pignata, una grande zucca colma di dolcezze che i bambini potranno provare a spaccare bendati. Divertimento assicurato per i più piccoli dai tre ai dieci anni. Alle 16.30 inizierà presso il Salone Estense lo spettacolo di burattini “Briciole” a cura dell’Associazione Arteatro di Enrico Colombo. Lo spettacolo è principalmente costruito sull’arte di “raccontare con i Burattini”. E’ composto da sei brevi storie: alcune comiche e divertenti, altre dolci, poetiche, tenere. Tutte prestano attenzione, nei contenuti, nei ritmi e nelle modalità di racconto alla capacità di ascolto, alla sensibilità ed alla capacità percettiva del giovane pubblico. C’ERA UNA VOLTA: breve introduzione sull’arte di raccontare (monologo d’attore).LUNA PARK: ricordi di un pomeriggio al Luna Park raccontati da un pirotecnico teatrino (oggetti, musica, parole). I FIDANZATI: breve storia d’amore tra due gattini, nata per caso (burattini a guanto). IL MARE: il mare è anche pericoloso, avventure e disavventure di un esploratore (narratore, oggetti, burattini, suoni e rumori). IL MAIALE INVISIBILE: ovvero una storia che puzza. Esempio di come si raccontano le storie con pochi materiali (teatro delle mani). GERVAS: svegliarsi è per molti un grosso problema, lo è anche per il gattino protagonista della storia finale (marionetta a stecca).

L’evento è organizzato dall’Associazione Estro-Versi in collaborazione con il Comune di Varese. L’attività di animazione e truccabimbi è a cura dell’Associazione Teatro in Drao direttrice artistica Clarissa Pari e del progetto Decofly di Daniela Di Benedetto. Main Sponsor dell’evento è la Musajo Somma & Minonzio agenzia Generali-Toro Assicurazioni di Via Vittorio Veneto a Varese che collabora attivamente da anni nell’organizzazione di eventi culturali per la città.
L’evento è a ingresso libero. Lo spettacolo è fino ad esaurimento posti all’interno del salone che prevede una capienza di circa 200 posti.

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio, Europe League – Il Milan si beve lo Shkendjia ed ipoteca i gironi

    Un match senza storia quello che ieri sera ha visto il Milan imporsi sui macedoni dello Shkendija. A San Siro, nel primo atto dei playoff di Europa League finisce addirittura 6 a 0 grazie alle doppiette di Silva e Montolivo a cui si sono aggiunte le reti di Borini ed Antonelli. Se è vero che gli
  • Janus River a Villa Recalcati

    Si terrà domani giovedì 17 agosto a partire dalle ore 10:3= presso l’Ufficio di Presidente di Villa Recalcati la conferenza stampa per accogliere Janus River, il ciclista ottantenne che da 17 anni sta girando il mondo a bordo della sua bicicletta. All’evento saranno presenti il Vicepresidente
  • La Piscina Manara di Busto Arsizio sarà la casa delle giovanili della BPM Sport Management

    La pallanuoto e Busto Arsizio: un legame che diventerà ancora più stretto nella stagione 2017/2018 grazie alla volontà di Sport Management di investire ulteriori risorse in una delle discipline più importanti per l’azienda e che ha nella Piscina Manara il fulcro della sua attività. La
  • Janus River: 
la tappa malnatese
 del giro del mondo ad 80 anni in bicicletta

    Passerà da Malnate Janus River, il ciclista ottentenne che dal 2000 si è proposto di fare il giro del mondo su due ruote, contando su un budget di 3 euro al giorno e la generosità di chi incontra. Classe 1936, la tempra che può avere solo chi nasce in Siberia, 17 anni fa ha iniziato il viaggio