Degrado a Biumo, Gesuito: “La giunta non fa niente”

Il candidato sindaco di Rivoluzione cristiana ha effettuato un sopralluogo tra i commercianti della zona

14 aprile 2016
Guarda anche: Varese
12990933_1561306357533287_4429106009892255880_n-1

Il candidato sindaco di Rivoluzione Cristiana, si è recato questa mattina a Biumo, per incontrare i commercianti della città vecchia di Varese, dove ha raccolto un numero considerevole di proteste e malumore, a fronte del disagio commerciale e di degrado ambientale, che negli ultimi anni, i residenti e gli operatori della zona, sono costretti a subire.

Tra i più agguerriti, Roberto Pellegrini, (nella foto con Gesuito), titolare del bar tabacchi nella piazzetta storica di biumo, che afferma (come altri commercianti) che negli ultimi anni, vi è stato un drastico calo delle vendite, a fronte di un aumento esponenziale delle tasse.

“Faccio di tutto per rendere competitivo il mio esercizio commerciale, ma alla fine del mese, conti alla mano, mi rendo conto, che a breve, sarò costretto a lavorare solo per pagare le tasse, nonostante trascorra quasi tutto il giorno nel locale, con turni estenuanti. Sembra inoltre, che l’attuale giunta, abbia intenzione, oltre a invertire il senso di marcia della viabilità, voglia rendere la zona, traffico limitato, a quel punto, senza una decente riqualificazione della zona, sia commerciale che strutturale, molti di noi saranno costretti a chiudere “bottega” è lo sfogo.

“Noi di Rivoluzione Cristiana – spiega Gesuito – da tempo chiediamo un intervento per riqualificare la zona, ma probabilmente, oggi, per molti è fondamentale il progetto della ex caserma Garibaldi, o l’accademia del gusto, piuttosto che “salvare” la storia di Varese”.

Tag:

Leggi anche: