Cosentino difende il sindaco di Venezia: “Ha fatto bene a togliere i libri della teoria gender”

Uno dei fondatori di Orizzonte Ideale plaude all'iniziativa di Brugnaro

22 agosto 2015
Guarda anche: Varese
Cosentino

In merito alla decisione del Sindaco di Venezia di togliere dalle scuole veneziane libri contenenti la teoria Gender, interviene Giacomo Cosentino, Consigliere del Comune di Varese:

“Innanzitutto vorrei esprimere solidarietà al Sindaco di Venezia Brugnaro per gli attacchi ricevuti da un radical chic come Elton John; il Sindaco ha fatto semplicemente quello che è giusto fare ossia preservare la libertà dell’educazione dei bambini senza obbligarli a subire insegnamenti folli quali la teoria del gender. Questa teoria poggia su una tesi molto pericolosa e folle: vuole far passare il messaggio che l’identità biologico – sessuale degli esseri umani di per sé non esiste ma viene messa in risalto e rimarcata dai comportamenti sociali delle persone.

Con la scusa di insegnare il rispetto per gli altri e contrastare l’omofobia, questa teoria viene diffusa in alcune scuole italiane e biblioteche tramite delle immagini divertenti destinate ai bambini in cui, tra l’altro, si afferma la normalità della famiglia gay.

In alcune Città addirittura si stanno aprendo, grazie a Don Stefano Bimbi, scuole per preservare la libertà di educazione e non far confondere i bambini sulla loro identità sessuale. Questa è davvero follia.

Trovo tutto questo vergognoso e contro natura, oltre ad essere un atto di grave arroganza verso i bambini: è necessario difendere la libertà dell’educazione e la famiglia naturale, seppur insegnando il rispetto per tutti, pertanto, ognuno di noi deve contrastare questi metodi e queste follie con tutti i mezzi che ha.

Appena riprenderà l’attività politico-amministrativa varesina, porterò questo argomento in discussione nelle sedi istituzionali e insieme ai colleghi Consiglieri che condivideranno il merito, ci studieremo come procedere per evitare che anche a Varese trovino spazio cose simili.”

Giacomo Cosentino

Tag:

Leggi anche:

  • La Sport Management pronta a gestire direttamente la sezione nuoto

    È pronta a nuotare da sola la Sport Management che al termine dell’attuale stagione agonistica chiuderà il progetto comune con il Team Nuoto Lombardia, per intraprendere un nuovo capitolo dell’avventura aziendale che vedrà la società del presidente Sergio Tosi sempre più protagonista
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management si mette in mostra anche in nazionale

    Si toglie una bella soddisfazione il mastino della BPM Sport Management Stefano Luongo che vince la Coppa del Brasile. L’atleta, infatti, è in questi giorni in Sud America e recentemente ha issato al cielo, con il Botafogo, il trofeo più prestigioso della pallanuoto carioca, con Luongo che si
  • Presentazione della quinta edizione della gara podistica “Tra Ville e Giardini”

    Conferenza stampa Domani, mercoledì 14 giugno 2017, alle ore 12 in Sala Matrimoni del Comune di Varese Intervengono: Dino De Simone, assessore allo Sport del Comune di Varese Rinaldo Francesca, presidente Runner Varese Daniele Donati, presidente di Tincontro, associazione di volontariato ONLUS
  • Pokerissimo Italia al Liechtenstein, ma per la vetta non basta

    Tutto sommato è stato un bel 5 a 0 quello rifilato ieri sera dall’Italia del ct Ventura al Liechtenstein, ma a causa della differenza reti la nazionale azzurra continua a sostare in seconda posizione nella classifica del girone G. Davanti non può che esserci la Spagna, squadra che