Con Legambiente l’economia circolare va al liceo

Bilancio finale dell'esperienza dell'alternanza scuola lavoro per gli studenti dello scientifico Ferraris di Varese

11 giugno 2018
Guarda anche: Scuola e Istruzione

Si è conclusa sabato l’alternanza scuola lavoro dello scientifico Ferraris, e un gruppo di studenti ha scelto di vivere questa esperienza con Legambiente Varese. 

Due settimane che, raccontano i ragazzi, “ci hanno permesso di apprezzare la semplicità delle cose e il senso di comunità”. Perché lo spazio di lavoro è stata l’area dei Mulini di Gurone, piccola comunità che sta ricercando una nuova identità attraverso l’economia circolare, l’attenzione al territorio e alle sue potenzialità.

ECONOMIA CIRCOLARE

I ragazzi hanno quindi collaborato alla riqualificazione della porzione di corte di proprietà dell’associazione, pulendo e rendendo nuovamente utilizzabile materiale edile di scarto, pronto per essere utilizzato nella ristrutturazione. Una vera esperienza di economia circolare, insomma, dove i rifiuti non sono ammessi, e praticamente ogni cosa può avere una seconda vita.

ERBE SPONTANEE

La novità del 2018 è stato il progetto dedicato alle erbe spontanee: grazie alla collaborazione con l’associazione Radici, gli studenti del Ferraris sono stati al centro di un progetto di valorizzazione della biodiversità. “Abbiamo osservato le erbe selvatiche imparando a distinguere quelle commestibili per utilizzarle in cucina”, raccontano i ragazzi.

“E’ sempre interessante e divertente collaborare con i più giovani – dice Valentina Minazzi, presidente di Legambiente Varese – portano nuove energie e ci permettono di riflettere sul significato di ciò che stiamo facendo”.

“Speriamo di aver apportato un nostro piccolo contributo per salvaguardare e risanare questo gioiello della provincia di Varese”, hanno concluso gli studenti.

[ Questo articolo è stato redatto con la collaborazione di Giulia Tasca della 3° C del liceo scientifico Galileo Ferraris ]

Tag:

Leggi anche: