Centrosinistra, a Varese primarie di coalizione. Paris su Marantelli: “Mancata condivisione del partito”

Il segretario cittadino Luca Paris interviene sulla vicenda Marantelli, per chiarire la posizione del partito dopo il ritiro del deputato

04 giugno 2015
Guarda anche: Varese Città

“Marantelli è un punto di riferimento per noi. Sulla sua disponibilità a correre alle primarie ci siamo confrontati, e dal partito è emersa la decisione di puntare su una pluralità di candidature”. 

Se Daniele Marantelli, personaggio storico della sinistra a Varese, non correrà come sindaco, non significa che il Pd voglia ridimensionare la sua importanza. Su quello che ormai è diventato il “caso Marantelli” parla il segretario cittadino democratico Luca Paris.
“Innanzitutto ci tengo a sottolineare la correttezza di Marantelli – dice Paris – prima di fare la conferenza stampa, mi ha inviato la lettera nella mattinata di lunedì”.
L’uscita del deputato non è stato quindi il classico fulmine a ciel sereno. “Prendo atto con rispetto della sua decisione di non partecipare al percorso delle primarie – continua Paris – e ribadisco che comunque per il Partito democratico di Varese Marantelli è e sarà sempre un punto di riferimento molto importante”.

Paris spiega come si è arrivati alla scelta di procedere a primarie aperte e quindi alla non convergenza su Marantelli. “Rispetto alla sua disponibilità, abbiamo condotto un percorso lungo di ascolto all’interno del partito. Al termine del quale, è emersa da parte del Pd tutta una serie di posizioni che propendevano per una pluralità di candidature”.

Il passaggio successivo è storia di questi giorni e ha portato alla decisione del deputato di fare un passo indietro.
Le consultazioni, che si svolgeranno nel mese di novembre, saranno quindi di coalizione. “L’ambito di questa coalizione – continua Paris – potrebbe essere quello che in questo momento comprende tutte le forze che adesso sono all’opposizione in consiglio comunale e all’interno della città. E può andare, potenzialmente da Ncd fino a Sel, passando per i comitati. Questo è l’ambito entro cui si sta lavorando”.

Entro la fine di settembre, sulla base del regolamento che verrà definito per le primarie, chi correrà dovrà presentare la propria candidatura, supportata da un numero di firme ancora da definire.

Leggi anche:

  • A cavallo tra le rocce lunari, e su astronavi fai da te

    Quante ne sono state dette sulla terra e sulla luna, sabato 18 ottobre a Busto Arsizio se ne vedranno delle belle sull’argomento. Appuntamento dalle 10 alle 16 al maneggio La Bastide in via Samarate, 150. Si farà una gimkana a cavallo tra modelli di rocce lunari, si costruirà un’astronave
  • Conferimento Ufficiale del Titolo Comune Europeo dello Sport 2019 alla Città di Sesto Calende

    Un lunedì pieno di emozioni ed entusiasmo è stato lo scorso 30 ottobre presso la sala d’onore del CONI a Roma per Simone PINTORI (Consigliere Comunale Delegato allo Sport) Danila DE CANDIDO (Consigliere Comunale Delegato ai Bandi) Andrea SCANDOLA (Rappresentante della Pro Sesto) Daniele
  • Cinque mastini della Pallanuoto Banco BPM Sport Management convocati in Nazionale

    Saranno ben cinque gli atleti della Pallanuoto Banco BPM Sport Management che dal 29 ottobre all’1 novembre 2017 si ritroveranno al Centro Federale di Ostia per il raduno collegiale della Nazionale Italiana. Il Commissario Tecnico Alessandro Campagna radunerà gli azzurri per quattro giorni di
  • Definiti gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup

    Sorteggiati oggi gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup, con la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che ha conosciuto il nome della sua avversaria: la Stella Rossa Belgrado. La formazione guidata da mister Marco Baldineti dunque sfiderà la compagine serba (vincitrice