Centrosinistra, a Varese primarie di coalizione. Paris su Marantelli: “Mancata condivisione del partito”

Il segretario cittadino Luca Paris interviene sulla vicenda Marantelli, per chiarire la posizione del partito dopo il ritiro del deputato

04 giugno 2015
Guarda anche: Varese Città

“Marantelli è un punto di riferimento per noi. Sulla sua disponibilità a correre alle primarie ci siamo confrontati, e dal partito è emersa la decisione di puntare su una pluralità di candidature”. 

Se Daniele Marantelli, personaggio storico della sinistra a Varese, non correrà come sindaco, non significa che il Pd voglia ridimensionare la sua importanza. Su quello che ormai è diventato il “caso Marantelli” parla il segretario cittadino democratico Luca Paris.
“Innanzitutto ci tengo a sottolineare la correttezza di Marantelli – dice Paris – prima di fare la conferenza stampa, mi ha inviato la lettera nella mattinata di lunedì”.
L’uscita del deputato non è stato quindi il classico fulmine a ciel sereno. “Prendo atto con rispetto della sua decisione di non partecipare al percorso delle primarie – continua Paris – e ribadisco che comunque per il Partito democratico di Varese Marantelli è e sarà sempre un punto di riferimento molto importante”.

Paris spiega come si è arrivati alla scelta di procedere a primarie aperte e quindi alla non convergenza su Marantelli. “Rispetto alla sua disponibilità, abbiamo condotto un percorso lungo di ascolto all’interno del partito. Al termine del quale, è emersa da parte del Pd tutta una serie di posizioni che propendevano per una pluralità di candidature”.

Il passaggio successivo è storia di questi giorni e ha portato alla decisione del deputato di fare un passo indietro.
Le consultazioni, che si svolgeranno nel mese di novembre, saranno quindi di coalizione. “L’ambito di questa coalizione – continua Paris – potrebbe essere quello che in questo momento comprende tutte le forze che adesso sono all’opposizione in consiglio comunale e all’interno della città. E può andare, potenzialmente da Ncd fino a Sel, passando per i comitati. Questo è l’ambito entro cui si sta lavorando”.

Entro la fine di settembre, sulla base del regolamento che verrà definito per le primarie, chi correrà dovrà presentare la propria candidatura, supportata da un numero di firme ancora da definire.

Leggi anche:

  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management sfida il CN Marsiglia

    È tutto pronto per la partita d’andata della semifinale di Len Euro Cup che domani alle ore 20.00 vedrà la Pallanuoto Banco BPM Sport Management ospite nella vasca dei francesi del CN Marsiglia. Non sarà una sfida facile per il sette di mister Marco Baldineti che andrà ad affrontare la
  • Due italiani sul podio della Coppa del Mondo di parapendio

    Il pilota Nicola Donini si è classificato secondo alla finale mondiale disputata a Roldanillo in Colombia e vinta dallo svizzero Michael Siegel. Il successo italiano è consolidato dal terzo posto di Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano). Eccellenti le prestazioni di Donini, ventiduenne di
  • Il Canottaggio mondiale ritorna a Varese con la Coppa del Mondo 2020

    Il Direttore Esecutivo della FISA Matt Smith ha informato il Presidente Federale Giuseppe Abbagnale che il Consiglio FISA, la Federazione Internazionale del canottaggio, riunitosi a Londra lo scorso week-end, ha assegnato a Varese la 2^ Coppa del Mondo in programma dal 1° al 3 Maggio 2020. Sempre
  • Pallanuoto Banco BPM Sport Management in trasferta contro la Rari Nantes Savona

    Tornerà in acqua sabato 20 gennaio alle ore 18.00 la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che chiuderà il girone d’andata del campionato di serie A1 maschile con la sfida sul campo della Rari Nantes Savona. Una partita da prendere con le dovute cautele, perché dall’altra parte la formazione