Cavaria-Albizzate: un giovane arrestato in flagranza per spaccio

Scattano le manette della Polizia per un ventottenne italiano insospettabile

12 settembre 2015
Guarda anche: Varese
Poliziaintervento

Nel pomeriggio del 10 settembre  u.s., la Polizia di Stato, nel corso di un servizio mirato a contrastare il Crimine Diffuso e lo spaccio di droghe in questa Provincia, ha tratto in arresto un cittadino italiano, di anni 28, pregiudicato, perché colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di oltre 200 Grammi di M.D.M.A. e circa 50 grammi di cocaina.
Gli incessanti controlli effettuati negli ultimi periodi dal Personale della Squadra Mobile di Varese, hanno già portato all’arresto di alcuni spacciatori stranieri della Provincia e segnalato amministrativamente numerosi loro “clienti” e hanno permesso di acquisire numerose notizie di altrettanti spacciatori, tra i quali un giovane operaio di Cavaria apparentemente “fuori dal giro” classico dello spaccio, quale fornitore di ingenti quantitativi di droga sintetica del tipo M.D.M.A.

Gli accertamenti di rito, associati a mirati servizi di osservazione, hanno portato alla completa identificazione del ragazzo che, rintracciato occasionalmente nel pomeriggio di giovedì, è stato sottoposto a perquisizione personale.

In un primo momento il ventottenne, si è mostrato calmo perché sicuro di riuscire ad eludere l’imminente controllo di Polizia ma, le notizie in possesso agli investigatori erano che la droga venisse custodita non sulla persona, ma presso la cantina della madre sita in Albizzate, occultata in barattoli in metallo appositamente modificati per non essere individuati.

Il giovane, una volta appreso che la perquisizione sarebbe avvenuta presso il locale della madre, ha cambiato immediatamente atteggiamento confermando così i sospetti degli investigatori. Effettivamente in cantina sono stati trovati alcuni barattoli in metallo modificati e circa 130 grammi di M.D.M.A oltre ad uno zaino contenente circa 50 grammi di cocaina, alcuni bilancini di precisione e una pistola completa di munizionamento, le cui successive analisi determineranno eventuali collegamenti a episodi delittuosi.

Successivamente il controllo è stato esteso anche l’appartamento del giovane, sito in Cavaria, dove sono stati rinvenuti altri 70 grammi della medesima sostanza sintetica e qualche migliaio di euro ritenuto provento dello spaccio. Il ragazzo è stato quindi tratto in arresto e, su disposizione del PM, associato in carcere.

Gli investigatori con questo arresto ritengono di aver interrotto un importante canale di approvvigionamento di droga sintetica, prevalentemente indirizzata a giovani frequentatori delle discoteche, traffico peraltro posto in essere da un soggetto difficilmente collocabile in quell’area di spaccio/consumo.

 

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti