Castello Cabiaglio: un’estate tra street basket e Giusto Inperfetto

Tanti eventi nel piccolo Comune alle porte di Varese

24 giugno 2016
Guarda anche: Varese
Giusto Inperfetto Castello Cabiaglio
L’associazione Bosco Verde, con il patrocinio del comune di Castello Cabiaglio, e con la collaborazione della cooperativa Stone e del collettivo Infestante, promuove nel week end del 2/3 luglio il primo torneo di street basket cittadino FIELD OF FLOWERS LOVE TOURNAMENT, aperto ad adulti e ragazzi dai 16 anni d’età. Oltre al torneo lungo le piazze cittadine ci saranno stand gastronomici, attività sportive e ricreative per i più piccoli, musica dal vivo, campeggio libero per i giocatori e un mercatino bio a km 0 nella giornata di domenica.
Info e adesioni sulla pagina Facebook e sulla mail infolovetournament@gmail.com

La Stone-società cooperativa sociale onlus si occuperà del pranzo di domenica, che sarà gestito dai volontari del cse l’Aurora – centro finalizzato alla promozione e al sostegno socio-educativo delle persone disabili del nostro territorio, attraverso laboratori ed esperienze di lavoro. I fondi raccolti saranno, in particolare, utilizzati per l’acquisto di una pialla per il laboratorio di falegnameria e di un decespugliatore per l’attività agricola. Il menù proporrà piatti tipici, ma anche vegani e vegetariani.

Domenica 3 luglio torna il Mercato del GIUSTOinPERFETTO dalle 10.00 alle 17.00 per le vie del paese.

Il progetto, nato dalla volontà dell’Amministrazione Comunale  e delle famiglie del paese che compongono il Gruppo di Acquisto Solidale, ha come obiettivo la  creazione di un mercato mensile che favorisca le realtà produttive locali. In particolare, si intendono promuovere quelle piccole realtà bio che con trasparenza e onestà vendono i propri prodotti di qualità a un prezzo equo e giusto, come produttori bio, piccoli artigiani, cooperative sociali e associazioni onlus.

Soltanto favorendo la conoscenza di queste realtà che investono sul valore umano e non sui grossi fatturati e che seguono i principi di sostenibilità sociale e ambientale, è possibile fare avvicinare le persone con consapevolezza a una tipologia di prodotti, in cui l’estetica lascia il posto a un valore etico. In questo modo, l'”inperfezione”  diventa sinonimo di qualità e l’acquirente si ritrova tra le mani un prodotto ottimo, risultato del lavoro di chi con impegno e giustizia ha fatto del proprio lavoro anche e soprattutto una scelta di vita.

Tag:

Leggi anche: