Casciago: Inverno in Fattoria a La Vigna

Le artigiane zanelline cambiano sede

19 novembre 2015
Guarda anche: Varese
Zanelline29.11.15[2]

L’esposizione organizzata dalle instancabili amiche artigiane di Via Zanella propone per l’edizione di fine anno singolari novità-

La tradizionale riunione, per la prima volta, cambia sede e si trasferisce alla Fattoria La Vigna, dove domenica 29 novembre 2015 gli spazi campestri
saranno invasi dalle manifatture originali dei trentacinque espositori di INVERNO IN FATTORIA.

Il gruppo di donne artigiane dalle diverse passioni e competenze, unite dall’amore del BELLO e SEMPLICE, hanno ideato una giornata di festa per
mostrare il loro saper fare e quello di altri artigiani selezionati nella completa condivisione di una filosofia che poggia sullo slancio vitale
dell’essere umano: anche questa edizione, infatti, sosterrà concretamente Varese con te, che garantisce assistenza domiciliare integrata e gratuita
ai malati di tumore in fase avanzata per lenire la sofferenza e accompagnare nell’ultima e importantissima fase della vita chi non può più guarire. Per dirlo con le semplici e ficcanti parole di Thoreau, scelte dall’Associazione per presentarsi, “incidere sulla qualità della singola giornata l’arte più degna”

Saranno proprio tutte le arti a concorrere alla fattiva costruzione della qualità della vita attraverso l’amore quotidiano per la bellezza e le
semplici e naturali azioni dell’uomo: pittura, letteratura, scultura, architettura, oreficeria e manifattura polimaterica punteggeranno dalle 10
alle 17 a La Vigna che scalderà il tradizionale mercatino artigianale con polenta e bruscitt.

La fattoria si apre al principio del noto “Giro delle sorgenti”, una volta costellato dai vigneti della villa di proprietà prima del Conte
Minola Cattaneo, poi ceduta ai Trolli e ora proprietà Bernasconi.

INVERNO IN FATTORIA edizione 2015 si propone, quindi, come un’imperdibile giornata fuori porta all’insegna della bellezza, della solidarietà e
delle tradizionali operosità artistiche del territorio prealpino: la condivisione del bello e dello stare insieme si assaporerà anche tra
tessuti, sculture lignee, decori natalizi e originali manifatture degli artigiani per piccoli e adulti, intessuti dalle accurate mani di sarte e
magliaie, intrecciati da esperti e novelli artisti del cartonage e della gioielleria, dipinti da ritrattisti noti ed emergenti, scolpiti da maestre
e allieve ceramiste, rivitalizzati da architetti del riuso, composti da autori affermati e nuove leve della scrittura, fermati su ogni materiale
naturale o ri-impiegato a nuova vita.

L’innovazione nell’utilizzo dei materiali, dai più naturali a quelli industriali riutilizzati, è una delle caratteristiche della ormai storica
esposizione delle amiche artigiane di Via Zanella.

Perchè dalla natura abbiamo sempre da imparare.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare