“Caldo africano”, come difendersi: ecco le 10 regole dell’Asl

Anziani e bambini le categorie più a rischio. Regione e Azienda sanitaria mettono anche a disposizione un numero verde

04 giugno 2015
Guarda anche: SaluteVarese

L’aumento delle temperature mette a rischio i soggetti più deboli, come anziani e bambini. Motivo per cui l’Asl, in accordo con Regione Lombardia, corre ai ripari fornendo una serie di indicazioni ai cittadini. 

Il Direttore generale di ASL Varese Paola Lattuada, su indicazione della Regione Lombardia, che, anche in relazione al significativo afflusso turistico legato ad EXPO, ha programmato gli interventi per la gestione delle emergenze in caso di elevate temperature, viste le previsione per i prossimi giorni che anticipano un’ondata di caldo africano, promuove la diffusione dell’opuscolo “Solo il bello del caldo”, realizzato dagli specialisti in materia, con particolare attenzione ai soggetti fragili.

“Gli anziani sono i soggetti più a rischio di malesseri dovuti alle alte temperature, ma è importante per tutti adottare stili di vita adeguati e sapere come comportarsi con afa e caldo intenso, che potrebbero causare malori e problemi di salute. Tra le categorie a rischio anche bambini e donne in gravidanza: per le mamme in attesa il Ministero della Salute ha redatto un nuovo opuscolo “Estate sicura. Come vincere il caldo in gravidanza: pochi e semplici consigli per un’estate in salute per la futura mamma ed il suo bambino”.

Il pratico vademecum regionale “10 regole d’oro per affrontare il caldo estivo”, rivolto a tutti i cittadini, sintetizza una serie di consigli semplici e pratici per tutti con l’obiettivo di affrontare al meglio la stagione estiva, suggerisce i comportamenti da tenere e da evitare per prevenire i disturbi legati alle condizioni climatiche e i sintomi cui fare attenzione.

INFO: numero verde 800.455664 oppure numero 0332.277500 Ufficio Relazioni con il Pubblico - ASL di Varese. 

Le dieci regole 

1. Ricordati di bere. 

2. Evita di uscire e di svolgere attività fisica nelle ore più calde del giorno (dalle 11.00 alle 17.00). 

3. Apri le finestre dell'abitazione al mattino e abbassa le tapparelle o accosta le imposte. 

4. Rinfresca l'ambiente in cui soggiorni. 

5. Ricordati di coprirti quando passi da un ambiente molto caldo a uno con aria condizionata. 

6. Quando esci, proteggiti con cappellino e occhiali scuri: in auto accendi il climatizzatore, se disponibile, e in ogni caso usa le tendine parasole, specie nelle ore centrali della giornata. 

7. Indossa indumenti chiari, non aderenti, di fibre naturali, come ad esempio lino e cotone: evita fibre sintetiche che impediscono la traspirazione e possono provocare irritazioni, pruriti e arrossamenti. 

8. Bagnati subito con acqua fresca in caso di mal di testa provocato da un colpo di sole o di calore, per abbassare la temperatura corporea. 

9. Consulta il medico se soffri di pressione alta (ipertensione arteriosa) e non interrompere o sostituire di tua iniziativa la terapia. 

10. Non assumere regolarmente integratori salini senza consultare il tuo medico curante.

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti