Bici gialle in città, i prezzi del Bike Sharing

Da ieri in città sono spuntate centinaia di biciclette gialle: il Bike Sharing a flusso libero di Ofo è arrivato a anche a Varese dopo l’accordo stretto con il Comune della città

09 novembre 2017
Guarda anche: AperturaVarese Città

Approvato da molti, bocciato da altri, il nuovo servizio di biciclette a flusso libero è una realtà. Dopo il successo che il progetto ha avuto nella città di Milano, l’azienda OFO ha deciso di investire anche a Varese.

Sono parecchie decine (300 per ora) i mezzi messi a disposizioni dei varesini, ma come funziona questo servizio?

Come Funziona

  • Scaricare l’app ufficiale di OFO
  • Registrarsi inserendo indirizzo e-mail, numero di telefono, attivare i servizi di localizzazione e inserire un numero di carta di credito o di debito
  • L’app rileverà così la posizione, indicando la posizione del mezzo più vicino
  • Raggiunta la bicicletta, con l’app bisogna scannerizzare il QR code: in questo modo è possibile sbloccare la bicicletta e iniziare a circolare (sarà avviato nello stesso momento un timer
  • Al momento della restituzione, bisogna parcheggiare la bicicletta in un posto visibile, senza che intralci il traffico o che si trovi in un’area privata, spostare la leva di blocco e il contatore del tempo si arresta

Il costo

Le tariffe per il servizio sono basse: per la prima mezz’ora di utilizzo di pagano 20 centesimi, poi i centesimi diventano 30 per la seconda mezz’ora e successivamente la tariffa si ferma a 50 centesimi per mezz’ora (1 euro per l’ora intera). Il tempo massimo per uso continuativo delle bike è di 5 ore e mezza. Il costo massimo applicabile in un’intera giornata è di 5€.

Tag:

Leggi anche: