Berlusconi “Fuori 600mila migranti, sono una bomba sociale”

Silvio Berlusconi durante un’intervista rilasciata al Tg5 ha parlato del caso migranti e con esso la necessità di rimpatriarne la maggioranza

05 febbraio 2018
Guarda anche: AttualitàItalia

“L’immigrazione è una questione urgentissima. Oggi in Italia si contano almeno 630 mila migranti di cui solo il 5%, e cioè 30 mila, ha diritto di restare in quanto rifugiati e cioè fuggiti da guerra e morte. Gli altri 600 mila sono una bomba sociale pronta a esplodere, perché vivono di espedienti e di reati” ha affermato l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, commentando anche la tentata strage di Macerata.

L’allarme migranti è altissimo, ma per riuscire a trovare una soluzione valida vi vuole l’appoggio dei loro paesi “Bisognerà inoltre siglare altri trattati con i paesi di origine, affinché siano disposti ad accogliere indietro le persone e infine sarà indispensabile un grande grande Piano Marshall per l’Africa, coinvolgendo non solo Usa e Russia ma anche i paesi arabi e dell’Estremo oriente per far nascere un’economia che assicuri ai nativi posti di lavoro e speranza di benessere. Occorre che l’Italia, che oggi non conta assolutamente niente, torni a contare come quando al governo c’eravamo noi. Esiste un problema sicurezza e la priorità assoluta è riprendere controllo. Con il centrodestra al governo ci saranno le risorse per garantire la sicurezza degli italiani, sarà reintrodotto il poliziotto di quartiere e si farà di nuovo l’operazione strade sicure”.

Tag:

Leggi anche:

  • Tradate, allarme migranti “Troppi in città, più del doppio di quelli ammessi”

    Dopo l’azione di sgombero a Gallarate, a dare l’allarme migranti è opra anche Tradate che per volere del sindaco leghista della città Dario Galli, presenta una situazione drammatica “Dovrebbe esserci un richiedete asilo ogni tre abitanti, per un totale di 60persone: ora invece i migranti
  • Andrea Cassani sui migranti “Nessuno li ha costretti ad andarsene”

    Il sindaco leghista di Gallarate, Andrea Cassani, ha dato il via libera alo sgombero nella giornata di martedì 20 marzo alla palazzina di Via Ranchet, destinata a chiudere perché la società che la gestisce, la Kb srl, non ha partecipato al bando della Prefettura per l’accoglienza. Le
  • Monti sui migranti “Ingratitudine e arroganza”

     “Siamo alle solite, come in altri centri in Italia, anche a Varese, questa mattina, un gruppo di richiedenti asilo, gentilmente ospitati in un hotel a spese nostre, ha protestato nientemeno che per la qualità del cibo, evidentemente considerata non degna di palati così raffinati.” Lo
  • Femen al seggio di Berlusconi, oggi dichiara “Ha reagito da codardo”

    L’attivista francese delle Femen che domenica 4 marzo si è presentata al seggio di Silvio Berlusconi, contestandolo pubblicamente mentre stava per votare a Milano, è stata intervistata a Radio1 nel programma Un giorno da pecora. Qui la donna ha dichiarato “Ho visto che era impaurito e ha