Approvato dal Consiglio comunale il nuovo regolamento comunale di polizia urbana

Il vicesindaco Zanzi: "Amore per la Città Giardino e maggiore sicurezza per i cittadini. Abbiamo il dovere di prenderci cura della nostra splendida Varese e dei suoi cittadini"

19 luglio 2017
Guarda anche: AperturaComune di Varese

Amore per la Città Giardino e maggiore sicurezza per i cittadini. Si può sintetizzare così il nuovo regolamento comunale di polizia urbana che è stato approvato ieri sera dal consiglio comunale. Un nuovo documento di 29 punti semplici e chiari che viene aggiornato dopo 47 anni. L’ultimo testo conteneva oltre 130 norme alcune delle quali decisamente inattuali che regolavano pratiche e abitudini ormai non più in uso in una città moderna.
Abbiamo il dovere di prenderci cura della nostra splendida Varese e dei suoi cittadini. Dobbiamo farlo per noi ma soprattutto per i nostri figli per costruire una città migliore con una elevata qualità della vitacosì il vice sindaco Daniele ZanziQuello che abbiamo approvato è un testo snello con pochi ma attuali passaggi che potranno contribuire a mantenere la nostra città più bella e sicura. Un lavoro di semplificazione e aggiornamento che non poteva più essere rinviato se vogliamo aumentare i livelli di sicurezza e decoro a Varese. Quello che abbiamo approvato è un regolamento che ci garantirà di avere tutti gli strumenti necessari perché la nostra Città Giardino possa essere una città apprezzata in tutto il mondo, capace di prendersi cura e tutelare i nostri luoghi e i cittadini“.
Nel primo punto del nuovo regolamento infatti si legge:Il Comune di Varese salvaguarda la sicurezza dei cittadini e la convivenza civile, favorendo l’inclusione sociale, promuovendo il controllo sociale del territorio e garantendo la più ampia e diffusa partecipazione dei cittadini alla vita della città“.
Maggiore qualità della vita  in città dunque a partire anche dal rispetto della salute dei bambini e dei cittadini. Con l’entrata in vigore del nuovo regolamento infatti chi fuma non potrà più farlo nei pressi delle aree gioco dedicate ai bambini e più in generale disturbando i frequentatori dei parchi cittadini. Non sarà più possibile infatti fumare nei parchi comunali. Una norma già introdotta da altri comuni italiani e diversi Paesi che va nella direzione della tutela della salute pubblica e del rispetto di chi ama godersi aria pulita e tranquillità frequentando i tanti parchi cittadini.
Un’altra novità introdotta a Varese, che sta dando buoni risultati in altre città che l’hanno adottata, è il “controllo di vicinato”: uno strumento in più che da oggi si applicherà anche a Varese per favorire lo sviluppo della cultura della prevenzione e segnalazione alle forze dell’ordine attraverso la collaborazione con i cittadini e i residenti dei quartieri della città. Una sinergia dunque che dimostrerà la nostra capacità di collaborare per prenderci cura della nostra città e dei nostri concittadini. Collaborazione e attenzione reciproca per avere quartieri e strade più controllate e sicure.
L’attenzione alla sicurezza dei cittadini è un punto centrale del nuovo regolamento. L’obiettivo è infatti quello di aumentare la percezione di sicurezza e tranquillità di tutti. Non sono tollerati in città dunque atteggiamenti che possono essere motivo di timore o recare disturbo anche attraverso comportamenti pericolosi o molesti come ad esempio avvicinarsi alle automobili vendendo merci o offrendo servizi di lavaggio di vetri o richieste di denaro. Il Comune inoltre attuerà ogni azione utile a contrastare le situazioni di degrado o di isolamento che favoriscono l’insorgere di fenomeni criminosi quali lo spaccio di stupefacenti, lo sfruttamento della prostituzione e il gioco d’azzardo clandestini. Al riguardo il Comune favorisce i processi di assistenza e integrazione dei soggetti vittime di tali fenomeni.
Inoltre in alcuni punti sensibili della città come il centro storico, le ville comunali e aree museali e monumentali, in località Schiranna, al Sacro Monte, nei pressi di scuole, plessi scolastici e sedi universitarie, stazioni ferroviarie, terminal autobus e ospedali e nei parchi e giardini comunali o aperti al pubblico, sarà più alta l’attenzione contro chi arreca disturbo e pratica attività di accattonaggio, specialmente in forma molesta.
La tutela dei luoghi della città e del rispetto della bellezza di Varese è un altro passaggio contenuto nel nuovo regolamento. Il rispetto del nostro patrimonio sia naturale che cittadino è un punto focale del nuovo regolamento. Massima tutela e controllo quindi nei confronti di chi danneggia la vegetazione, il patrimonio cittadino e il bene pubblico e i monumenti.
L’amore per la città insieme a quello per gli animali che ci vivono è sintetizzato nel punto in cui si raccomanda ai proprietari di cani di osservare comportamenti per una civile convivenza tra animali e persone, in particolare per quanto riguarda le deiezioni dei cani che dovranno essere sempre raccolte dai proprietari degli animali in tutti i luoghi pubblici e le strade della città. Amare il proprio cane vuol dire anche inserirlo nel contesto cittadino facendolo nel modo più corretto ed educato possibile.

Tag:

Leggi anche: