Ambiente, prorogato il “bando caldaie”

Arrivate fin qui a Palazzo Estense una decina di domande, nuova scadenza il 13 ottobre. Obiettivo utilizzare tutti i 147mila euro disponibili

09 Settembre 2019
Guarda anche: Varese Città

Un mese e mezzo di tempo supplementare. Palazzo Estense annuncia la proroga del “bando caldaie”, sistema di contributi che permette la sostituzione di generatori obsoleti con impianti moderni ed efficienti. Alla prima scadenza – venerdì scorso, 30 agosto – in Comune sono arrivate una decina di richieste. L’Amministrazione ha deciso di prorogare i termini per la presentazione delle domande fino alle 23.59 di domenica 13 ottobre, così da utilizzare tutti i 147mila euro disponibili; cifra che raddoppia le erogazioni 2018.

“Potersi dotare di un impianto nuovo – afferma l’assessore all’Ambiente Dino De Simone – è un vantaggio sia per i cittadini che per l’intera Varese. Per i primi le tecnologie più efficienti si traducono in un sostanzioso risparmio in bolletta; per la comunità, invece, la riqualificazione comporta un taglio netto all’inquinamento, con le vecchie caldaie che, insieme al traffico, rientrano tra le principali cause dello smog in città. L’impegno della Giunta su questo fronte non è mai venuto meno e il raddoppio dei fondi per il 2019 lo testimonia: vogliamo stare al fianco di chi decide di rendere Varese più sostenibile”.

Il “bando caldaie” era stato varato per la prima volta nel 2017 ed è giunto alla terza edizione consecutiva. La sua ragione principale sta nei numeri: secondo alcuni studi, infatti, gli impianti inquinanti dei condomini sarebbero responsabili della produzione di oltre il 60% di CO2 e del 30% di PM10.

I contributi erogati da Palazzo Estense potranno coprire fino al 30% del costo del nuovo generatore. A essere maggiormente premiati saranno i progetti altamente efficienti e sostenibili; sono inoltre previsti finanziamenti aggiuntivi a chi deciderà di unire alla riqualificazione delle caldaie anche impianti a energia rinnovabile, come quelli fotovoltaici o solari-termici.

Potranno partecipare al bando tutti quei condomini composti da almeno quattro unità abitative e il cui impianto termico sia stato installato da almeno dieci anni e sia a servizio esclusivo di locali a uso di abitazione o promiscuo. Altra caratteristica necessaria è, ovviamente, l’essere in regola con la manutenzione, la termoregolazione e la contabilizzazione del calore. Il testo completo del bando è consultabile online all’indirizzo http://www.comune.varese.it/altri-bandi.

Tag:

Leggi anche:

  • Polizia locale: i dati 2019. Più controllo del territorio, calano le sanzioni

    Oltre diciottomila ore in servizio in città e in particolare nei quartieri a tutela della sicurezza: questo uno dei dati sulla attività della Polizia locale di Varese diffusi in occasione della prossima festa di San Sebastiano patrono delle divise blu comunali, che si
  • Due Giornate scientifiche aperte al pubblico il 17 e il 23 gennaio

    Due «Giornate scientifiche» fitte sono in programma all’Università dell’Insubria, il 17 e 23 gennaio nell’aula magna Granero Porati in via Dunant 3 a Varese, organizzate dal dipartimento di Medicina e chirurgia diretto da Anna Maria Grandi e aperte al pubblico.   Il programma di
  • Cicloturismo in Italia: un’indagine nazionale promossa da Università dell’Insubria e Fiab

    Un questionario rivolto ai sempre più numerosi turisti che scelgono la bicicletta nei propri viaggi in Italia e in Europa. L’Università dell’Insubria, in collaborazione con Fiab, Federazione italiana ambiente e bicicletta, ha avviato un’indagine nazionale per conoscere più da vicino il
  • Mercatino regionale francese in Piazza Monte Grappa

    Profumi, sapori e colori d’oltralpe in questa edizione del Mercatino Regionale Francese che si terrà, dal 13 al 16 febbraio 2020, in Piazza Monte Grappa a Varese. Tante le prelibatezze enogastronomiche presenti, tutte rigorosamente di qualità e tradizione francese. Oltre ottanta i tipi di