Al Via I Lavori Del Neonato Consiglio Generale Degli Studenti Dell’ Università Dell’insubria

Il Cgs guidato da Antonio Pistocchi affronterà molti temi di rilievo, come la gestione dei Fis e l’organizzazione della contribuzione studentesca per il prossimo anno accademico

15 Maggio 2019
Guarda anche: Scuola e Istruzione

L’Università dell’Insubria ha un Consiglio generale degli studenti: è stato nominato il 13 marzo, in linea con la legge 240/210 e con lo Statuto di Ateneo, e si è riunito per la prima volta il 7 maggio. Questo organo di coordinamento delle rappresentanze studentesche, che racconta in modo paritario le due sedi di Como e Varese, è guidato da Antonio Pistocchi, senatore accademico e studente magistrale in Scienze ambientali.

Il significato più antico della parola Università (dal latino universĭtas: totalità, universalità) è quello di un insieme di persone associate, nello specifico una corporazione di scolari. Con questo spirito gli studenti dell’Insubria hanno deciso di unire le forze per dare vita al Consiglio generale degli studenti.

Il Cgs è composto da 30 membri, tra cui i rappresentanti degli studenti nel Senato accademico, nel Consiglio di amministrazione e nel Nucleo di valutazione, oltre ad alcuni rappresentanti dei diversi Dipartimenti di Varese e Como. Il Consiglio gode di autonomia gestionale e organizzativa, dispone di competenze propositive e consultive su ogni materia di interesse degli studenti e promuove rapporti nazionali e internazionali con le rappresentanze studentesche di altri atenei.

Il presidente Antonio Pistocchi espone gli obiettivi prefissati dal Cgs: «In 20 anni la nostra prestigiosa Università non ha mai avuto un Consiglio generale degli studenti realmente attivo, per questo vogliamo essere, a tutti gli effetti, una macchina dinamica e operativa. Ci proponiamo di creare e mantenere un canale comunicativo snello e fluido sia tra studenti e rappresentanti, che tra rappresentanti e ateneo. Sono, inoltre, fiducioso che si riuscirà a instaurare una proficua collaborazione con il Magnifico Rettore. Tutto ciò con il fine di raggiungere un’organizzazione capillare, che permetta di far crescere l’ateneo al passo con i suoi studenti».

Tag:

Leggi anche:

  • Nuovo corso all’Insubria “Lavorare in tv”

     «Lavorare in Tv: addetto alla produzione, responsabile casting, redattore, autore televisivo»: quello che è un sogno per molti all’Università dell’Insubria si può realizzare grazie a un nuovo corso di alta formazione tenuto da Depsa, autore di programmi televisivi molto
  • Insubria negli Usa per studiare la postura degli atleti

    Si chiama «Gait Analysis» ed è un metodo di studio dei movimenti corporei e delle posture coordinato da Andrea Moriondo, professore di Fisiologia all’Università dell’Insubria. Il progetto in questi anni ha fatto grandi passi in avanti: dai primi dati raccolti a Luino nel giugno
  • All’insubria Medicina È Sempre Più Appealing

    Raggiunto il traguardo della chiusura delle iscrizioni al test di Medicina e chirurgia, l’Insubria registra un deciso incremento degli iscritti: +24% con 656 iscritti rispetto ai 529 del 2017. Dato in controtendenza con il dato nazionale, che vede un aumento del 3% (da 66907 nel 2017 a
  • Biologia e Biotecnologia a porte aperte il 18 luglio

    Secondo le recenti stime, la bioeconomia in Italia rappresenta un valore pari al 10% dell’economia nazionale, con la Lombardia come punto di riferimento. In questo contesto Varese e Canton Ticino rappresentano un importante distretto biotecnologico e offrono valide opportunità