A VARESE SI PARLA DI VIOLENZA DOMESTICA DI GENERE

Giovedì 16 maggio dalle 11 alle 14 all’Università dell’Insubria, nell’Aula Magna del Collegio Cattaneo, in via Dunant 7, Claudia Pecorella, ordinario di Diritto penale dell’Università di Milano-Bicocca, parla di «Prevenzione e repressione della violenza domestica»

14 Maggio 2019
Guarda anche: AttualitàVarese Città

Giovedì 16 maggio dalle 11 alle 14 all’Università dell’Insubria, nell’Aula Magna del Collegio Cattaneo, in via Dunant 7, Claudia Pecorella, ordinario di Diritto penale dell’Università di Milano-Bicocca, parla di «Prevenzione e repressione della violenza domestica».

La conferenza è inserita nell’ambito del progetto dal titolo «Prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne tra diritto e cultura» che il Dipartimento di Diritto, economia e culture ha attivato in collaborazione con Regione Lombardia.

Introduce Gilda Ripamonti, interviene Chiara Perini. L’incontro è aperto agli interessati.

Tag:

Leggi anche:

  • Nuovo corso all’Insubria “Lavorare in tv”

     «Lavorare in Tv: addetto alla produzione, responsabile casting, redattore, autore televisivo»: quello che è un sogno per molti all’Università dell’Insubria si può realizzare grazie a un nuovo corso di alta formazione tenuto da Depsa, autore di programmi televisivi molto
  • Insubria negli Usa per studiare la postura degli atleti

    Si chiama «Gait Analysis» ed è un metodo di studio dei movimenti corporei e delle posture coordinato da Andrea Moriondo, professore di Fisiologia all’Università dell’Insubria. Il progetto in questi anni ha fatto grandi passi in avanti: dai primi dati raccolti a Luino nel giugno
  • All’insubria Medicina È Sempre Più Appealing

    Raggiunto il traguardo della chiusura delle iscrizioni al test di Medicina e chirurgia, l’Insubria registra un deciso incremento degli iscritti: +24% con 656 iscritti rispetto ai 529 del 2017. Dato in controtendenza con il dato nazionale, che vede un aumento del 3% (da 66907 nel 2017 a
  • Biologia e Biotecnologia a porte aperte il 18 luglio

    Secondo le recenti stime, la bioeconomia in Italia rappresenta un valore pari al 10% dell’economia nazionale, con la Lombardia come punto di riferimento. In questo contesto Varese e Canton Ticino rappresentano un importante distretto biotecnologico e offrono valide opportunità