Varese, una risoluzione della commissione regionale per il sovraffollamento del carcere. Si va verso la nuova struttura di via Friuli?

Il documento contiene ipotesi di soluzione per le questioni di Varese, Cremona e Brescia. La discussione adesso va in consiglio regionale, mentre la commissione continua le visite nei penitenziari della Lombardia

27 Giugno 2014
Guarda anche: PoliticaVarese Città
Carcerevarese

Il problema del sovraffollamento delle carceri in Lombardia, un caso che riguarda anche i Miogni di Varese, verso una soluzione. La Regione sta portando avanti il lavoro iniziato mesi fa.

La Commissione speciale sulla situazione carceraria in Lombardia, presieduta da Fabio Fanetti (Maroni Presidente), ha approvato giovedì pomeriggio una risoluzione relativa alla condizione delle strutture penitenziarie di Varese, Cremona e Brescia. Il documento rappresenta la sintesi delle istanze raccolte in occasione delle visite in loco dei commissari.

Come ha sottolineato il presidente Fanetti, si tratta di un documento che, nel rispetto delle parti e delle competenze, rappresenta un sollecito alla Regione e al Ministero di Giustizia perché si arrivi in tempi celeri alla soluzione delle emergenze strutturali che, in alcuni casi, si trasformano in emergenze per le garanzie sanitarie dei detenuti e di chi lavora all’interno delle carceri. Il documento affronta le criticità della Casa circondariale di Canton Mombello (BS) rilevando come il Comune di Brescia abbia individuato nel proprio Pgt l’ampliamento del carcere di Verziano per far fronte al sovraffollamento del primo. Simile discorso per il carcere di Varese, dove il Pgt ha individuato in un’area di via Friuli la zona dove edificare una nuova struttura in alternativa all’ampliamento e ristrutturazione dell’esistente. Infine si cita l’audizione di alcuni dirigenti dell’Asl sulle precarie condizioni socio-sanitarie di alcuni reparti del carcere di
Cremona.

La risoluzione, che ora passerà al vaglio del Consiglio regionale, è stata approvata a larga maggioranza, con l’astensione del vicepresidente Lucia Castellano (Patto civico) che avrebbe preferito un documento contenente anche le criticità degli altri
istituti lombardi.

Il prossimo 30 giugno la Commissione speciale visiterà il carcere di Bergamo e quello di Monza.

Tag:

Leggi anche:

  • Il nuovo piantone arriverrà il 21 novembre

    In via Veratti arriverà il nuovo piantone, un meraviglioso Ginkgo Biloba di 12 metri di altezza e circa 25 anni di età. La piantumazione è prevista per il 21 novembre. L’intervento di preparazione della sede dove verrà piantato il nuovo albero dureranno circa una settimana. Intanto, fino
  • In consiglio si accende il dibattito sulle “quote rosa” dei parcheggi

    Una discussione molto intensa e prolungata si è tenuta nella giornata di mercoledì 7 ottobre durante la seduta del consiglio comunale, e che si è conclusa con la sostanziale bocciatura della proposta, cosi come esposta dal consigliere comunale della lista Orrigoni, Luca Boldetti: l’estensione
  • Via Magenta. Al via i lavori di restauro del ponte pedonale

    Cento anni, questa è l’età del ponte pedonale che collega la via Magenta a via Nino Bixio. Per festeggiare il centenario dell’opera all’ingresso della città, l’amministrazione darà il via ai lavori di restauro a partire dai primi giorni della prossima settimana. L’intervento si
  • Foibe ed esodo giuliano dalmata: storia e memoria del 10 febbraio

    Anche quest’anno è stato pubblicato il Bando di concorso regionale per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado della Lombardia: “Il sacrificio degli italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia: mantenere la memoria, rispettare la verità, impegnarsi per garantire i