Tumore al seno, ottobre è il mese della prevenzione.L’invito di Miss Italia

Ottobre E’ un mese ricco di iniziative che si susseguono in tutta Italia come in Regione Lombardia.

21 Ottobre 2019
Guarda anche: Salute e Cucina

Il tumore al seno rimane diffusissimo in Italia, ma per fortuna sono sempre più le donne che lo sconfiggono. Questo è possibile grazie anche agli screening e alla campagna di informazione che consentono di fare prevenzione. Ottobre, ormai da diverso tempo è il mese per la prevenzione del tumore al seno. E’ un mese ricco di iniziative che si susseguono in tutta Italia come in Regione Lombardia.

Una fra tutte, l’inaugurazione della Breast Unit, all’Ospedale di Seriate (BG). Qui una equipe multidisciplinare si occupa di tutte le fasi, a partire da quella diagnostica, della presa in carico della donna con tumore al seno. Completa questo quadro l’impegno dei volontari delle associazioni che accompagnano le pazienti ad affrontare il loro delicato percorso di cura.

Prevenzione del tumore al seno, l’appello di Miss Italia

Fra le tante voci che si sono unite all’appello per favorire la prevenzione, c’è anche quella di Miss Italia. Carolina Stramare, infatti, in occasione del suo incontro con il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervistata dall’assessore Lara Magoni, ha voluto lanciare un appello alle donne affinché si sottopongano a screening preventivi.

La nuovissima Breast Unit all’ospedale di Seriate

Fra le tante iniziative messe in campo dalla Regione Lombardia in occasione del mese della prevenzione del tumore al seno, val la pena ricordare l’inaugurazione della Breast Unit presso l’ospedale di Seriate.

Hanno partecipato gli assessore Lara Magoni, Claudia Maria Terzi e Giulio Gallera.

“Ho la pelle d’oca – ha detto la Magoni madrina dell’associazione bergamasca ‘Cuore di Donna’ – a parlare di queste donne che riescono a parlare della malattia grazie al loro coraggio e al clima di famiglia della Breast Unit”. “C’è stata una grande evoluzione tecnologica in questi anni – ha aggiunto Gallera e oggi si guariscono molte patologie. Abbiamo migliorato la qualità della sanità a fronte di minori risorse”.

“La sanità bergamasca si conferma all’avanguardia – ha concluso Terzi – e continuerò a prodigarmi per rendere più efficiente l’accessibilità ai grandi poli della sanità bergamasca. Il raddoppio della Ponte San Pietro – Montello, per il quale siamo riusciti a ottenere il raddoppio dei fondi, porterà benefici a tutto il territorio e offrirà la possibilità di raggiungere più agevolmente anche l’ospedale di Seriate. Da donna, e da bergamasca, sono particolarmente orgogliosa del fatto che la Breast Unit Bergamo Est rappresenti un modello organizzativo nella diagnosi e nella cura del tumore alla mammella”.

 

Fonte: Lombardia Notizie

Tag:

Leggi anche:

  • Il nuovo documento dell’ISS sui DPI

    L’Istituto superiore di sanità ha pubblicato un aggiornamento del documento con le indicazioni sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale durante l’assistenza ai pazienti. Le indicazioni in esso contenute sono state approvate dal Comitato Tecnico Scientifico attivo presso la
  • Gallera “I primi pazienti in Fiera tra domenica e lunedì”

    “In Lombardia stiamo notando una flessione nel numero dei casi, ma soprattutto della pressione sui pronto soccorso e sull’azione delle ambulanze. Negli ultimi 4 giorni è cambiato molto. E’ il segno che il grande sforzo che stiamo facendo, al di là di qualche idiota, sta
  • Parte produzione lombarda di mascherine: 900.000 ogni 24 ore

    È partita la produzione lombarda di mascherine anti coronavirus. Grazie alla collaborazione tra Regione Lombardia, Politecnico di Milano, le associazioni di categoria con, in prima fila Confindustria Lombardia, è stato individuato il materiale idoneo e una prima azienda, la Fippi di Rho, ha
  • Fontana: la linea dei contagi non sta crescendo

    Anche nella giornata odierna è stato processato, per il coronavirus, un maggior numero di tamponi rispetto ai giorni precedenti e assistiamo a una riduzione del numero dei contagi. La cosa ci fa piacere e ci dice che questa è la dimostrazione evidente che, per avere una visione realistica,