Settecentomila euro per il Sacro Monte, arrivano le telecamere per il controllo delle auto

Il progetto, deliberato oggi dalla giunta, sarà finanziato da Comune e Regione per 350.000 euro a testa grazie ad un bando regionale per il turismo in vista dell’Expo

27 Maggio 2014
Guarda anche: AperturaVarese Città
Borgonuova

Telecamere per l’accesso intelligente al borgo, rifacimento di via Caterina Moriggi e un filo ideale con il centro storico. Il Sacro Monte costituisce il nucleo del progetto inserito nel bando regionale “Distretti dell’Attrattività: iniziative per l’attrattività territoriale integrata turistica e commerciale della Lombardia”, cui la giunta oggi ha deciso di aderire impegnando 350 mila euro di risorse, importo pari a quello con cui contribuirà la Regione.

Il bando ha lo scopo di  “valorizzare e sostenere l’attrattività del territorio e il suo posizionamento sui mercati di riferimento, anche in vista di Expo 2015, attraverso iniziative sperimentali volte a favorire lo sviluppo dei settori del commercio e del turismo, e con riferimento all’ambito della logistica urbana, in una logica di integrazione trasversale e sistemica delle diverse componenti del settore terziario”. Lo stanziamento della Regione è in tutto di 11 milioni, 4 dei quali destinati ai capoluoghi di provincia, ripartiti in base al numero degli abitanti. L’importo per il Comune di Varese è appunto di 350 mila euro.

“È una forma di bando innovativa – ha detto l’assessore al Turismo e Commercio Sergio Ghiringhelli – abbiamo deciso di puntare sul Sacro Monte. Stiamo definendo i dettagli: entro il 3 giugno si costituisce la commissione tecnica con Regione Lombardia, il 75% dei fondi sarà erogato entro fine luglio. Una tempistica stretta quindi. Abbiamo focalizzato alcuni progetti: accesso al Sacro Monte attraverso un sistema di telecamere che garantisce in tempo reale di conoscere il flusso di traffico, con un monitoraggio preciso dei posti auto e dei parcheggi, riqualificazione completa della via principale che attraversa il borgo, via Caterina Moriggi, un legame stretto con enti e associazioni che lavorano per il Sacro Monte, come la Fondazione Paolo VI. Inoltre pensiamo a creare un legame stretto con il centro storico: chi arriva al Sacro Monte ha la possibilità di conoscere la città e di arrivare in centro attraverso promozioni e convenzioni con gli esercizi commerciali. Insomma vorremmo predisporre un pacchetto a metà tra l’attrattività turistica e il miglioramento di servizi e anche opere pubbliche”.

Tag:

Leggi anche:

  • Il nuovo piantone arriverrà il 21 novembre

    In via Veratti arriverà il nuovo piantone, un meraviglioso Ginkgo Biloba di 12 metri di altezza e circa 25 anni di età. La piantumazione è prevista per il 21 novembre. L’intervento di preparazione della sede dove verrà piantato il nuovo albero dureranno circa una settimana. Intanto, fino
  • In consiglio si accende il dibattito sulle “quote rosa” dei parcheggi

    Una discussione molto intensa e prolungata si è tenuta nella giornata di mercoledì 7 ottobre durante la seduta del consiglio comunale, e che si è conclusa con la sostanziale bocciatura della proposta, cosi come esposta dal consigliere comunale della lista Orrigoni, Luca Boldetti: l’estensione
  • Via Magenta. Al via i lavori di restauro del ponte pedonale

    Cento anni, questa è l’età del ponte pedonale che collega la via Magenta a via Nino Bixio. Per festeggiare il centenario dell’opera all’ingresso della città, l’amministrazione darà il via ai lavori di restauro a partire dai primi giorni della prossima settimana. L’intervento si
  • Foibe ed esodo giuliano dalmata: storia e memoria del 10 febbraio

    Anche quest’anno è stato pubblicato il Bando di concorso regionale per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado della Lombardia: “Il sacrificio degli italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia: mantenere la memoria, rispettare la verità, impegnarsi per garantire i