Lugano Musica, con le “Nuove Generazioni” appuntamento il 16 maggio

Per la stagione 2018, l’attenzione è tutta rivolta agli strumenti ad arco

10 Maggio 2018
Guarda anche: Cultura Musica SpettacoloHinterland svizzera

Protagonista del secondo concerto nel Teatro Studio del LAC alle ore 20.30 sarà il violoncellista Christophe Croiséche a ventiquattro anni ha già calcato palcoscenici come la Carnegie Hall e la Tonhalle di Zurigo.

Il terzo e ultimo concerto del ciclo (23 maggio) vedrà protagonista invece Harriet Krijgh, ventisei anni, apprezzata come solista con orchestre quali la London Philharmonic e la storica Academy of Saint Martin in the Fields.

Christophe Croisé, classe 1993, è nato a Basilea e si è formato a Berlino con Wolfgang Emanuel Schmidt, perfezionandosi poi con maestri quali Steven Isserlis, Michael Sanderling, David Geringas, Walter Grimmer, Frans Helmerson. Alla giovanissima età di 17 anni ha debuttato alla Carnegie Hall di New York, dove è poi tornato in diverse occasioni; si è inoltre esibito alla Tonhalle di Zurigo, alla Wigmore Hall di Londra, a Vienna, Monaco, San Pietroburgo,  Lucerna. Come camerista ha lavorato con Dmitri Sitkovetsky, Mayuko Kamio, Oliver Schnyder, Oxana Shevchenko (con la quale ha inciso il suo primo cd nel 2015), Lorenzo Soulès e con Alexander Panfilov, suo partner nel concerto al LAC. Vincitore di numerosi concorsi internazionali, è stato insignito del titolo di Ambasciatore per la Svizzera nel 2017.

Con il suo violoncello Goffriller del 1712, Croisé offrirà al pubblico di Lugano un programma di intenso fascino, muovendo dalle brume romantiche della Sonata n. 1 in mi minore di Brahms, per arrivare alla Russia contemporanea con Prokofiev (Sonata op. 119) e con l’autore vivente Rodion Ščedrin, di cui presenterà una pagina che per molti sarà certamente un primo ascolto, dal titolo “Nello stile di Albeniz”. Completerà il programma il virtuosistico “Pezzo capriccioso” op. 62 di Ciaikovskij.

Biglietti: Fr. 22.- / 13.20

Tag:

Leggi anche:

  • La Pioggia Non Ferma La Festa A Tra Sacro E Sacro Monte

    Standing ovation a Tra Sacro e Sacro Monte per gli artisti che si sono esibiti ieri sera in “Sia Laudato” nel parterre della Terrazza del Mosè in cima al Sacro Monte di Varese. I musicisti di alto calibro dell’Orchestra Popolare Italiana, Annarita Colaianni, Raffaello Simeoni,
  • JAZZaltro: ritmo, passione e calore con i Flamencontamina

    Ritmo, passione e calore: spazio ai Flamencontamina, sabato 6 luglio, per il quinto appuntamento di JAZZaltro, la rassegna che da dieci anni porta i suoni del mondo lungo l’asse della S.S. Sempione e del fiume Olona, tra la provincia di Varese e quella di Milano. L’appuntamento è
  • Via a LUVINATE musicarte festival 2019

    Chi non conosce le Quattro stagioni di Antonio Vivaldi? Furono da subito le opere più note del compositore veneziano, e oggi sono diffuse ovunque, dai telefonini alle interpretazioni più diverse (circa 1000 cd!), palestra per ogni sorta di trascrizione. Tutti sappiamo poi che la loro
  • E…sperimentiamo (sei ragazzi nel mondo del bullismo)», spettacolo alla Palestra gallaratese

    Insulti, offese, prese in giro, fastidiosi nomignoli, intimidazioni, esclusione sociale, e, in alcuni casi, addirittura schiaffi e botte. In una parola bullismo, traduzione italiana del termine inglese «buylling», teorizzato negli anni Settanta dallo psicologo svedese Dan Olweus, con il quale si