Musica dai tetti di Azzate, uno dei primi concerti in Italia all’aperto nella “fase 2”

Nella sera dello speciale concerto en plein air, c’erano i musicisti del quintetto di ottoni “Milano Luster Brass” posizionati su un ampio prato di una villa sulla collina di Azzate

27 Luglio 2020
Guarda anche: AperturaCultura Musica Spettacolo

È stato uno dei primi eventi musicali in Italia svoltosi nel periodo pandemico (‘fase 2’) venerdì 29 maggio 2020. La Pro Loco Azzate ha voluto dare uno stimolo di ripresa con la fine del lockdown, partendo dalla musica. A fine maggio le condizioni del distanziamento sanitario non consentivano lo svolgersi di un concerto musicale all’esterno coinvolgendo il pubblico. La Pro Loco, assieme ad alcuni partner, è riuscita a portare la musica “sui tetti”, da una parte all’altra del paese; un modo simbolico per abbracciare tutti gli azzatesi. Nel momento dell’evento molti hanno ascoltato in strada o dai propri balconi la musica che rimbalzava da un tetto all’altro.

Nella sera dello speciale concerto en plein air, c’erano i musicisti del quintetto di ottoni “Milano Luster Brass” posizionati su un ampio prato di una villa sulla collina di Azzate. L’altro mini palcoscenico era sull’edificio più alto del paese, il campanile. In questa posizione si è esibito il trombettista solista Luciano Marconcini, prima del ritiro al termine di una lunga e intensa carriera. E proprio Luciano ha dato inizio al concerto con l’inno nazionale a cui ha risposto l’ensemble di ottoni, successivamente il solista si è esibito con musiche barocche che introducevano i brani dall’ensemble.

Le composizioni musicali hanno seguito un percorso che rende la musica la trasmissione delle emozioni, che è l’essenza stessa della musica. In fase di studio dell’evento, Pro Loco si era consultata con il Maestro Mario Roncuzzi, direttore artistico da oltre 15 anni della rassegna “Musica nelle Residenze Storiche”, su quali brani potessero esser adatti al momento storico che stiamo vivendo. La scaletta proposta in piena libertà è stata: “Charpentier, Te Deum”, “La vita è bella” e “In Pomp and Circumstance March No. 2”. Le tre opere ricalcavano proprio il senso del messaggio e il filo logico che si voleva dare all’evento, ovvero: “Per un nuovo inizio, perché la vita è bella e continua anche nelle avversità. Dopo un brutto momento, ci attende un futuro di ripresa e prosperità“.

Il concerto è stato seguito in diretta live sulle piattaforme social di Facebook e YouTube della Pro Loco. Il video completo di riprese con esclusive viste e panorami d’eccezione del nostro territorio si può vedere ed ascoltare sul canale pubblico YouTube.com/ProAzzate.
Si ringrazia per la collaborazione a realizzare l’inedito evento: associazione Commercianti di Azzate, Proline, Polizia Locale, Parrocchia, il maestro Mario Roncuzzi, Walter Capelli alla fotografia, Nicola Crucinio montaggio video, Mattia Maffioletti al drone, Pietro Bagnolo e Carlo Arioli.

Tag:

Leggi anche:

  • Ad Azzate riparte la “Mostra dell’Üsaa”

    Appuntamento a domenica 27 settembre dalle 8 alle 13 per la prima edizione della Mostra dell’Üsaa dopo l’emergenza Covid. Il tradizionale appuntamento con i banchi dei collezionisti e amanti del vintage e oggettistica, organizzato dalla Pro Loco, torna nelle strade della zona
  • Interpretando Suoni e luoghi 2020 primo concerto 7 agosto

    Riparte venerdì 7 agosto a Castello Cabiaglio “Interpretando suoni e luoghi”la rassegna musicale itinerante promossa dalle Comunità Montane del Piambello e Valli del Verbano, giunta alla 12^ edizione. La volontà è di offrire al pubblico, nel rispetto delle norme anti Covid, la
  • Davide Van De Sfroos al Teatro Galleria

    Tappa legnanese per il Tour de Nocc di Davide Van De Sfroos. Il cantautore comasco porta al Teatro Galleria un live pensato per coinvolgere il pubblico e farlo ballare e cantare sulle note di uno dei più grandi protagonisti del folk rock italiano. In cartellone il repertorio che ha reso così
  • Stagione musicale, Salone Estense al gran completo per il via

    Comincerà domenica sera la Stagione musicale comunale 2019/2020. Già oggi però, a quattro giorni dal via, il primo evento fa registrare il gran completo nel Salone Estense: su 250 posti disponibili, infatti, le prenotazioni per il concerto dell’ensemble “Zefiro” sono arrivate a