Incendia la porta di casa del padre: 30 mesi di domiciliari

Condanna lieve per un trentaduenne autore del clamoroso gesto

11 Novembre 2015
Guarda anche: Tradate
Incendio 6

 

Nell’ottobre 2014 destò scalpore il caso di un trentaduenne tradatese che incendiò la porta della casa di sua papà, come “punizione” per essersi separato da sua madre.

La separazione, avvenuta tre anni prima, aveva portato la donna a tornare a vivere a Oleggio, mentre il padre 58enne aveva mantenuto la casa di Tradate. Il gesto clamoroso costò al giovane le accuse di tentato omicidio, lesioni aggravate, minacce, danneggiamento e molestie: ieri, tuttavia, il giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Varese ha deciso per una pena di soli due anni e mezzo, da scontare ai domiciliari dove già si trova.
Dietro alla decisione, il sincero pentimento dell’imputato e il perdono concesso dal genitore.

Leggi anche:

  • E’ morto Maradona. Addio ad uno dei più grandi giocatori della storia del calcio

    Nonostante i soccorsi, arrivati con tre ambulanze, El Pibe de Oro si è spento nella sua casa di Buenos Aires. Il campione argentino aveva compiuto 60 anni lo scorso 30 ottobre e poche settimane fa si era sottoposto ad un’operazione al cervello per la rimozione di un coagulo. Operazione
  • Olimpiadi 2026, oltre un miliardo per opere e infrastrutture territorio

    Oltre un miliardo di euro messo in campo da Governo e Regione Lombardia per le Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026. Il Governo impegna 473 milioni di euro, la Regione – con il ‘Piano Lombardia’ – ne mette a disposizione 574. Di questi, 134 milioni sono destinati alle opere
  • Il nuovo piantone arriverrà il 21 novembre

    In via Veratti arriverà il nuovo piantone, un meraviglioso Ginkgo Biloba di 12 metri di altezza e circa 25 anni di età. La piantumazione è prevista per il 21 novembre. L’intervento di preparazione della sede dove verrà piantato il nuovo albero dureranno circa una settimana. Intanto, fino
  • Istat, volano gli acquisti di cibo low cost

    Volano gli acquisti di cibo low cost nei discount alimentari che fanno segnare un balzo record del 4,8% delle vendite che su base annua è secondo solo a quello registrato dal commercio on line. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti divulgata in occasione della diffusione dei dati Istat sul