Da Regione 360.000 euro per progetti promozione legalità in scuole

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, ha stanziato 360.000 euro per interventi di educazione alla legalità con le scuole

03 Marzo 2020
Guarda anche: AperturaScuola e Istruzione

Da Regione Lombardia disponibili 120.000 euro annuali per il periodo 2020 – 2022 attraverso il progetto ‘gli strumenti della Legalità dei Centri per la Promozione della Legalità per il sistema scolastico e sociale della Lombardia’ che mira ad ampliare le attività dei 13 CPL (uno per ogni Provincia e 2 per la Città Metropolitana), includendo soprattutto le scuole periferiche. L’iniziativa sarà realizzata in convenzione con l’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia.

Legalità sin dai banchi di scuola

L’assessore De Corato ha sottolineato che “parlare di legalità e realizzare progetti stimolando alla riflessione i ragazzi è fondamentale. Farlo sin dai banchi di scuola può essere decisivo. Anche in questa occasione, così come in tanti altri casi, come Regione abbiamo ha messo a disposizione somme significative. E la sinergia con l’Ufficio Scolastico Regionale e i CPL sarà sicuramente decisiva per il buon andamento del progetto”. (LNews)

Tag:

Leggi anche:

  • Scuole, in Lombardia la delibera ‘salva anno’

    Il nuovo anno scolastico 2020-2021, le modalità con cui gli studenti rientreranno in classe, l’azione di Regione Lombardia per garantire la conclusione del percorso formativo che nel 2020 a fronte dell’emergenza Coronavirus. Questi i temi affrontati dall’assessore regionale
  • Amianto zero nelle scuole della Lombardia

    “Attraverso questa misura – ha spiegato l’assessore Rizzoli – realizzeremo interventi puntuali che ci permetteranno anche di disporre di un dettagliato quadro regionale e di conoscere le criticità da affrontare con priorità assoluta. Il nostro obiettivo è eliminare l’amianto
  • Scuole chiuse oltre il 3 aprile,

    “Sicuramente ci sarà una proroga: si andrà oltre la data del 3 aprile, l’obiettivo è garantire che gli studenti ritornino a scuola quando stra-certo e stra-sicuro che possono tornare, la salute è prioritaria”. Così la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina a La vita in
  • Coronavirus, scuole chiuse fino a metà marzo

    Scuole e università chiuse in tutta Italia, fino a metà marzo. Sono poche righe battute dalle agenzie ad annunciare la misura decisa dal governo. Ferme anche le università.  Lo stop inizierà domani e durerà fino al 15 marzo. Pochi minuti e la ministra dell’Istruzione Azzolina,