Addio Pedemontana gratis. Adesso è a pagamento

Da novembre parte la tariffazione sulla nuova infrastruttura. Pedaggi ”salati”, ma possibilità di sgravi per chi aderisce a Conto targa

02 Novembre 2015
Guarda anche: Varese Città
Tangenziale numero

 

E’ finito il periodo di gratuità della Pedemontana e della Tangenziale di Varese. Da ieri, domenica 1 novembre, la nuova autostrada ha attivato la tariffazione delle tratte finora aperte.

Il costo è di 1,01 euro per la Tangenziale di Varese e di 3,08 euro per la Pedemontana vera e propria. Per avere ancora la possibilità di percorrerla gratis per altri due mesi, occorre aderire al sistema Conto targa.

Lo stesso sistema garantirà inoltre, secondo le dichiarazioni dei vertici di Pedemontana, sconti del 50% anche per gennaio e febbraio.

Leggi anche:

  • E’ morto Maradona. Addio ad uno dei più grandi giocatori della storia del calcio

    Nonostante i soccorsi, arrivati con tre ambulanze, El Pibe de Oro si è spento nella sua casa di Buenos Aires. Il campione argentino aveva compiuto 60 anni lo scorso 30 ottobre e poche settimane fa si era sottoposto ad un’operazione al cervello per la rimozione di un coagulo. Operazione
  • Olimpiadi 2026, oltre un miliardo per opere e infrastrutture territorio

    Oltre un miliardo di euro messo in campo da Governo e Regione Lombardia per le Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026. Il Governo impegna 473 milioni di euro, la Regione – con il ‘Piano Lombardia’ – ne mette a disposizione 574. Di questi, 134 milioni sono destinati alle opere
  • Il nuovo piantone arriverrà il 21 novembre

    In via Veratti arriverà il nuovo piantone, un meraviglioso Ginkgo Biloba di 12 metri di altezza e circa 25 anni di età. La piantumazione è prevista per il 21 novembre. L’intervento di preparazione della sede dove verrà piantato il nuovo albero dureranno circa una settimana. Intanto, fino
  • Istat, volano gli acquisti di cibo low cost

    Volano gli acquisti di cibo low cost nei discount alimentari che fanno segnare un balzo record del 4,8% delle vendite che su base annua è secondo solo a quello registrato dal commercio on line. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti divulgata in occasione della diffusione dei dati Istat sul