Domani presentazione del progetto “Fiabe a Bizzozero”

Martedì 30 maggio, alle ore 10.00, presso la Sala Matrimoni di Palazzo Estense avverrà la presentazione del settimo e dell’ottavo volume del progetto “Fiabe a Bizzozero”,

29 Maggio 2017
Guarda anche: Cultura Musica SpettacoloVarese Città

Martedì 30 maggio, alle ore 10.00, presso la Sala Matrimoni di Palazzo Estense avverrà la presentazione del settimo e dell’ottavo volume del progetto “Fiabe a Bizzozero”, che anche quest’anno ha coinvolto le scuole primarie Marconi e Garibaldi di Bizzozero. L’iniziativa promossa dal quotidiano digitale rionale BIZZOZERO.NET, è realizzata in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Varese 4, ed è il risultato di un progetto che si pone come scopo quello di far conoscere ai bambini il territorio in cui vivono e ad instaurare con esso un legame “affettivo”. Per raggiungere l’ambizioso obiettivo ecco la proposta di ambientare nel territorio dello storico Comune di Bizzozero (oggi suddiviso fra i quartieri varesini di Bizzozero, San Carlo e Bustecche) dei racconti che gli alunni sono poi chiamati ad illustrare tenendo come sfondo proprio Bizzozero, i suoi monumenti, i suoi spazi, i suoi scorci. Ogni classe aderente al progetto ne personalizza la realizzazione in funzione del proprio gusto e delle proprie esigenze.

Nel caso specifico di “C’era una volta a Bizzozero”, i bambini della classe III^ dell’anno scolastico 2016-17 della scuola Giuseppe Garibaldi di Varese, hanno reinterpretato delle antiche credenze popolari creando da soli dei racconti; i vari testi con lo stesso tema così ottenuti, hanno concorso a creare due distinte storie, frutto della condivisione e della mediazione fra le soluzioni migliori precedentemente ideate. Le due fiabe sono poi state illustrate con vivaci disegni che hanno brillantemente rappresentato nello sfondo i principali monumenti di Bizzozero.

Invece, per quanto riguarda “Camilla e la pietra magica”, i bambini della classe III^ dell’anno scolastico 2016-17 della scuola Guglielmo Marconi di Varese, hanno ambientato nello storico borgo di Bizzozero una fiaba che ha toccato diversi angoli del territorio, illustrandone i diversi momenti con altrettanti disegni, e vergando il testo del racconto a mano, all’interno di una cornice che riprende gli stilemi dell’antico stemma della famiglia Bizzozero.

Questi lavori sono oggi stati raccolti in due libri che saranno presentati al pubblico martedì, e che nell’occasione saranno distribuiti ai giovani autori dal sindaco di Varese Davide Galimberti, alla presenza dell’Assessore alle Politiche Giovanili ed alla Partecipazione Francesca Strazzi, grazie al contributo della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e di Buguggiate.

 

Tag:

Leggi anche:

  • Sport Bonus, Varese cambia con il contributo di tutti

    La palestra di via XXV aprile da aggiungere alla Falaschi di Valle Olona e all’impianto della Canottieri alla Schiranna. Tre strutture unite tra loro dal filo rosso dello “Sport Bonus”, l’incentivo fiscale che permette di ottenere importanti crediti di imposta a quanti fanno
  • Guttuso a Varese celebra Francesco Pellin

    Una serata per commemorare Francesco Pellin. A dieci anni dalla sua scomparsa il collezionista varesino verrà ricordato assieme ai quadri del suo Renato Guttuso, all’interno della mostra ora allestita a Villa Mirabello. Appuntamento venerdì, 28 giugno, alle ore 18.00. A ricordare Pellin
  • Night Raw Circuit, le modifiche alla viabilità

    Torna domani sera, nelle vie attorno ai Giardini Estensi, il “Trofeo internazionale città di Varese – Night raw circuit”, manifestazione ciclistica giunta alla sua quarta edizione. Un evento che coinvolgerà molteplici atleti e che comporterà alcune modifiche temporanee alla
  • Il Rotary Club omaggia Antonio Parma con una targa

    Lunedì 24 giugno si è svolta l’inaugurazione ufficiale della targa che il Rotary Club ha voluto dedicare alla memoria dell’industriale saronnese Antonio Parma (1854-1922). L’appuntamento ha fatto parte di un progetto più ampio del Rotary Club Saronno di apposizione di targhe