Bisogna spostare le lancette, torna l’ora legale

L’appuntamento con l’ora legale è per domenica 31 marzo e questo cambiamento potrebbe essere epocale

25 Marzo 2019
Guarda anche: Italia

Esattamente Domenica 31 Marzo 2019, scatterà il momento dell’ora legale quando cioè dovremo spostare in avanti le lancette di un’ora, passando direttamente alle ore 3:00. Quest’anno però potrebbe essere l’ultima volta in Italia, a breve infatti potrebbe esserci un cambiamento epocale nella gestione degli orari in tutta.

L’ora legale ha come scopo principale quello di ridurre i consumi di energia elettrica. Tuttavia, col passare del tempo tale beneficio è andato progressivamente a ridursi dato che l’energia elettrica non serve più esclusivamente all’illuminazione.

L ‘ora legale permette di risparmiare ogni anno un centinaio di milioni di euro sulla bolletta energetica ma, nonostante sia comunemente utilizzata da molti anni in gran parte dell’Occidente, non tutti i Paesi sono oggi d’accordo nel mantenere questa convenzione. Convenzione che dal 2014 è stata abbandonata in Russia mentre in Europa per il momento rimane.

La proposta della Commissione europea di abolire il passaggio tra ora solare e ora legale ha subito infatti un rallentamento, con un rinvio che potrebbe far slittare tutto almeno al 2021. I Paesi del Nord, nei mesi estivi abbondantemente ricchi di sole fino a tardi, ne hanno infatti chiesto l’abolizione dopo appositi sondaggi pubblici: la mozione non è però passata all’esame di Strasburgo e nemmeno dei ministri europei che hanno appunto deciso di rimandare la questione al 2021.

 

Tag:

Leggi anche:

  • Azzolina, assumeremo oltre 84 mila insegnanti

    “Assumeremo 84 mila e 808 insegnanti precari a tempo indeterminato. Un grandissimo segnale di attenzione di questo governo. Ci sarenno poi 11 mila Ata. Una bella notizia per la scuola”. Lo ha detto la ministra dell’istruzione, Lucia Azzolina nel corso della trasmissione “In
  • Scuola, lezioni al via il 14 settembre

    La Ministra Lucia Azzolina ha firmato l’ordinanza che stabilisce l’avvio delle lezioni per l’anno scolastico 2020/21 dal giorno 14 settembre 2020. La data prevista dall’ordinanza vale per tutte le scuole dell’infanzia, del primo ciclo e del secondo ciclo di istruzione appartenenti al
  • Scuola, via libera del Senato al decreto rilancio

    Oltre 1,6 miliardi per far ripartire la scuola a settembre. Li prevede il decreto rilancio, approvato oggi in via definitiva al Senato. Di seguito le principali misure per la scuola contenute nel provvedimento. 1 miliardo per l’emergenza e 331 milioni già inviati alle scuole Il decreto
  • Piano Scuola, Governo ha accettato richieste Regioni

    “Il Governo ha accettato tutte le richieste delle Regioni per chiudere l’accordo sul Piano Scuola. Il ministro Azzolina ha anche annunciato di aver ottenuto un altro miliardo di euro oltre quello già previsto dal cosiddetto decreto ‘rilancio’, dopo un vertice nella mattinata di