Alessandro Pepe “La Regione intervenga sui treni”

Il consigliere comunale del Pd Alessandro Pepe introduce l’emendamento alla mozione del collega Conte, in merito alla sicurezza a bordo dei treni regionali

27 Settembre 2018
Guarda anche: Trasporti Strade Autostrade

“Treni a misura d’uomo: più corse, più sicurezza e maggiori servizi”. Con queste parole il consigliere comunale del Pd Alessandro Pepe introduce l’emendamento alla mozione del collega Conte che ha intenzione di presentare al consiglio di giovedì 27 settembre. Durante il dibattito consiliare è programmata la votazione in merito ai disservizi di Trenord e la richiesta, a Regione Lombardia, d’istituire il collegamento del capoluogo con Milano Centrale.

“Da giugno è entrato in funzione il nuovo treno per l’aeroporto di Malpensa – spiega l’esponente dem. – e come gruppo del Pd chiediamo che la Regione dia un segnale importante anche su questo aspetto. Sono necessarie più corse, soprattutto alla mattina. Non è ammissibile che una regione come la nostra abbia istituito un treno ogni due ore per raggiungere lo scalo più importante nord Italia”.

Dal 10 giugno 2018, infatti, è entrato in funzione questo nuovo collegamento che collega le città di Como e Varese con l’aeroporto e le corse sono veramente esigue. 

“Se Varese vuole acquisire una dimensione europea è necessario invertire la rotta – chiosa il consigliere di maggioranza – non solo nel numero di corse ma anche con l’aumento dei servizi”.

Il consigliere – che porta in consiglio una protesta di tutto il Pd – evidenzia l’assenza di una rivendita di biglietti internazionali.

“È profondamente ingiusto non fornire ai cittadini la possibilità di acquistare biglietti per andare all’estero – continue l’esponente Pd –. Varese non ha una biglietteria atta a svolgere tale funzione. Un utente che non dispone di una connessione a Internet deve recarsi a Gallarate per acquistarlo. È mai possibile avere questa situazione in un comune capoluogo?”.

Per tale ragione il consigliere chiede a Sindaco e giunta di impegnarsi su questi temi stimolando la regione a intervenire anche sul fronte sicurezza.

“La Regione – conclude Pepe – deve farsi carico del problema. È sua responsabilità quella di garantire efficaci livelli di sicurezza: utenti e lavoratori devono poter usufruire del mezzo pubblico in tutta tranquillità. L’intervento è necessario sia nei treni che nelle stazioni. Per evitare spiacevoli situazioni di disagio per i cittadini lombardi”.

 

Tag:

Leggi anche:

  • Foibe ed esodo giuliano dalmata: storia e memoria del 10 febbraio

    Anche quest’anno è stato pubblicato il Bando di concorso regionale per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado della Lombardia: “Il sacrificio degli italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia: mantenere la memoria, rispettare la verità, impegnarsi per garantire i
  • Premiate le donne in prima linea durante Covid. Il grazie del governatore

    Sono 206, di cui 55 lombarde, le donne premiate lunedì 28 settembre da Fondazione Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere) in occasione della presentazione del IV Congresso Nazionale della Fondazione, per l’impegno in prima linea nella gestione dell’epidemia di
  • Ripartenza: Regione Lombardia stanzia 6 milioni di euro per l’enogastronomia

    La prima misura riguarda il sostegno al sistema produttivo caseario, ma anche i cittadini in difficoltà economica, mentre la seconda iniziativa mira a sostenere il sistema produttivo vinicolo di qualità e gli operatori della ristorazione. “Io mangio lombardo” è una misura straordinaria dal
  • Il Comune ha consegnato le chiavi al nuovo medico di Calcinate del Pesce

    Monti è male informato”. Con queste parole il consigliere comunale Alessandro Pepe risponde al presidente della Commissione Sanità. «Il comune ha consegnato le chiavi dell’ambulatorio al nuovo medico di base di Calcinate del Pesce – spiega Alessandro Pepe. Il Presidente della