Primarie centrosinistra: Galimberti lancia la road map per lavoro e imprese

Riqualificazione delle zone degradate e hub di innovazione in cima alla lista del candidato

18 Novembre 2015
Guarda anche: Varese Città
industria

“Lasciate da troppo al loro destino, le attività imprenditoriali nel comune di Varese stanno segnando il passo inseguite certamente dalla crisi congiunturale, ma anche da un ambiente poco favorevole allo sviluppo e all’innovazione. La prossima amministrazione comunale, nell’ambito delle proprie competenze, deve diventare motore di un meccanismo virtuoso del rinnovamento (anche digitale) e di crescita economica. Questo perché sono convinto che senza il rilevante contributo delle imprese, in ogni loro forma – micro, artigiane, commerciali… -, non ci possa essere ricchezza e benessere sociale, né tanto meno un welfare all’altezza dei nostri tempi”. Idee chiare per Davide Galimberti, candidato alle primarie di Varese, che ha messo al centro del proprio Progetto per la Città il tema del lavoro e delle imprese. E su questi argomenti ha preparato una road map dei suoi primi giorni di amministrazione, una volta eletto sindaco.

Cosa fare dunque?

“Punto cardine e obiettivo prioritario del mio programma di sindaco sarà la riqualificazione di particolari zone degradate della città attraverso il sostegno all’avvio e allo sviluppo d’impresa. Penso inoltre all’istituzione presso il Comune dell’Unità di Missione permanente con le associazioni di categoria, le parti sociali, l’università e la scuola per far diventare Varese più amica del lavoro e delle imprese. Quanto alle risorse e alle agevolazioni da mettere in campo penso sia possibile rifarsi a quelle già disponibili dal Ministero dello Sviluppo Economico destinate ai comuni capoluogo per lo sviluppo di progetti imprenditoriali in specifiche aree di intervento.

Diventa poi del tutto conseguente che anche il Comune debba giocare un ruolo primario e attrattivo della voglia di fare impresa, e quindi prevedere una sostanziale riduzione di tutti i tempi per il rilascio ad esempio di permessi, autorizzazioni che riguardino le imprese e in generale di tutte le attività che creano posti di lavoro, cosi come la riduzione degli oneri di urbanizzazione per le imprese che decideranno di produrre e investire nella città di Varese e soprattutto di assumere nuovo personale, agevolate anche da un altrettanta riduzione delle imposte locali e delle tariffe. Questo potrà diventare realizzabile anche attraverso l’istituzione di un regolamento comunale per la disciplina degli incentivi e delle agevolazioni alle piccole imprese operanti nel comune che preveda anche il recupero degli spazi inutilizzati di proprietà comunale da mettere a disposizione delle a piccole imprese, studi professionali, laboratori artigiani e in special modo alla creazione di Hub di innovazione”.

Leggi anche:

  • E’ morto Maradona. Addio ad uno dei più grandi giocatori della storia del calcio

    Nonostante i soccorsi, arrivati con tre ambulanze, El Pibe de Oro si è spento nella sua casa di Buenos Aires. Il campione argentino aveva compiuto 60 anni lo scorso 30 ottobre e poche settimane fa si era sottoposto ad un’operazione al cervello per la rimozione di un coagulo. Operazione
  • Olimpiadi 2026, oltre un miliardo per opere e infrastrutture territorio

    Oltre un miliardo di euro messo in campo da Governo e Regione Lombardia per le Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026. Il Governo impegna 473 milioni di euro, la Regione – con il ‘Piano Lombardia’ – ne mette a disposizione 574. Di questi, 134 milioni sono destinati alle opere
  • Il nuovo piantone arriverrà il 21 novembre

    In via Veratti arriverà il nuovo piantone, un meraviglioso Ginkgo Biloba di 12 metri di altezza e circa 25 anni di età. La piantumazione è prevista per il 21 novembre. L’intervento di preparazione della sede dove verrà piantato il nuovo albero dureranno circa una settimana. Intanto, fino
  • Istat, volano gli acquisti di cibo low cost

    Volano gli acquisti di cibo low cost nei discount alimentari che fanno segnare un balzo record del 4,8% delle vendite che su base annua è secondo solo a quello registrato dal commercio on line. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti divulgata in occasione della diffusione dei dati Istat sul