Università dell’Insubria: riparte la stagione concertistica

Musica all'ateneo con Bruno Canino

06 ottobre 2016
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese
bruno-canino-beaux-arts-string-trio

bruno-canino-beaux-arts-string-trio

Riparte la Stagione Concertistica di Ateneo: un appuntamento con la musica di qualità voluto dall’Università degli Studi dell’Insubria per la cittadinanza di Varese e giunto quest’anno alla sedicesima edizione.

Il primo appuntamento è in programma lunedì 10 ottobre, come di consueto alle 18, nell’Aula Magna di via Ravasi 2, a Varese, con un grande artista che non ha bisogno di presentazioni, Bruno Canino, uno dei massimi pianisti italiani e tra i più rinomati a livello internazionale per vastità enciclopedica del repertorio, vivacità intellettuale e versatilità, che accompagnato dal Beaux Arts String Trio, offrirà a Varese un concerto cameristico di altissima classe per pianoforte e archi, con musiche di Mahler e Brahm.

«La Stagione concertistica dell’Università dell’Insubria anno per anno rinnova le proposte musicali che offre alla città con la consueta attenzione alla qualità degli artisti e alla trasversalità di generi e linguaggi» sottolinea il maestro Corrado Greco, direttore artistico della rassegna. «Avremo innanzitutto il grandissimo pianista Bruno Canino nel concerto di inaugurazione. Il nostro pubblico più attento non mancherà poi di notare la presenza della voce recitata, una costante delle nostre ultime Stagioni, del jazz e della musica da film. Oltre alla grande musica da camera, con due Ensemble rinomati e una serata dedicata al pianoforte a quattro mani, ci sarà spazio per un’integrale brahmsiana e per uno strumento, la fisarmonica, sempre più presente nelle sale da concerto».

«Il mio personale ringraziamento va al Magnifico Rettore professor Alberto Coen Porisini e al direttore generale dottor Gianni Penzo Doria per il favore con cui sostengono questa iniziativa che è ormai un punto fermo dell’attività culturale della città. Grazie – soprattutto – ai tantissimi frequentatori abituali e ai tanti giovani che si affacciano ai concerti e che ci esprimono il loro apprezzamento. Volendo fare sempre di più e sempre meglio, auspico che ci possa essere un interesse, da parte degli ambienti imprenditoriali più sensibili del territorio, verso forme di sponsorizzazione per le nostre future rassegne. Il loro apporto ci consentirebbe di ospitare un numero maggiore di artisti di caratura internazionale e di aumentare il numero complessivo degli appuntamenti. Non è escluso anche che si possa, parallelamente e per gradi, provare a ricorrere a forme di crowdfunding dal basso con lo stesso obiettivo» conclude il maestro Greco.

La rassegna prosegue venerdì 18 novembre con la Milano Metropolitan Orchestra, formazione d’archi giovane ma già apprezzata, alle prese con un repertorio virtuosistico, comprendente le celebri “Quattro Stagioni” di Vivaldi e la “Carmen Fantasy” di Sarasate. Solisti d’eccezione il clarinettista Primo Borali e il violinista Francesco Borali, padre e figlio.

Il 16 dicembre avremo l’occasione di immergerci nelle raffinate atmosfere cameristiche del duo pianistico Schiavo – Marchegiani. Il loro programma comprende la bellissima Fantasia in fa minore di Schubert, pagine beethoveniane di rara esecuzione e una selezione delle brillanti Danze ungheresi di Brahms.

Il 20 gennaio 2017 sarà ancora Brahms il protagonista della serata, con l’esecuzione integrale delle Sonate per violino e pianoforte ad opera di due valentissimi artisti dalla consolidata carriera internazionale, il violinista Paolo Ghidoni e il pianista Marco Tezza.

Il 17 febbraio potremo assistere a un concerto davvero originale. Liberi da steccati di genere e con grande disinvoltura, Giuseppe Nova e il Rino Vernizzi Jazz Trio ci condurranno nel mondo sonoro legato alla cinematografia, con rielaborazioni e improvvisazioni sulle musiche più celebri di Nino Rota e Ennio Morricone.
La teatralità, il gusto per l’ironia e l’incanto, l’eleganza musicale per eccellenza. Queste le componenti del concerto-spettacolo del 17 marzo con Teatrino del Rifo, Ensemble Ellipsis, Andrea Rucli al pianoforte. L’occasione è la ricostruzione meticolosa e audace della Pantomima di Mozart, una partitura che si credeva irrimediabilmente perduta, e che invece è rinata grazie al lavoro competente di musicologi, attori e musicisti.

La fisarmonica è uno strumento che ha definitivamente superato la connotazione che la limitava perlopiù all’ambito popolare ed è ormai ben presente nei programmi concertistici per piccoli e medi organici. Il 7 aprile un trio d’eccezione, formato da musicisti di estrazione classica ma aperti a varie suggestioni, il fisarmonicista Gianni Fassetta, il violinista Lucio Degani e il violoncellista Francesco Ferrarini, ci presenterà un concerto coloratissimo, con la musica a spaziare da Bach e Brahms a Piazzolla e Galliano.

La Stagione avrà termine il 29 maggio con l’Ensemble Borromini, compagine svizzera che, a partire dall’originario Quartetto omonimo, ha espanso la propria formazione includendo alcuni tra i migliori musicisti della regione insubrica sotto la guida della pluripremiata violinista Barbara Ciannamea. L’Ensemble si propone come obiettivo la valorizzazione dei migliori talenti transfrontalieri, la collaborazione con importanti solisti e l’esecuzione accurata di musiche cameristiche dei più diversi generi del grande repertorio. Il programma sarà impreziosito dalla presenza del violoncellista Luigi Puxeddu e del clarinettista sloveno Darko Brlek, in un suggestivo itinerario musicale dal barocco al romanticismo, tra Vivaldi, Boccherini e Weber.

Per consultare il calendario completo: www.uninsubria.it, pagina EVENTI.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti