Università dell’Insubria: in cattedra Hans Kammerlander

Il celebre alpinista atteso giovedì 26 novembre in via Dunant

20 novembre 2015
Guarda anche: Varese Città
montagna

Hans Kammerlander, vero mito vivente per gli amanti della montagna, incarnazione dell’estremo e dell’impossibile, è a Varese, all’Università degli Studi dell’Insubria, per un incontro il cui titolo è tutto un programma: “Malato di montagna”.

L’appuntamento, organizzato dal Centro di ricerca sulla Storia della montagna, della Cultura materiale e delle Scienze della terra, in collaborazione con il Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione, è in programma per giovedì 26 novembre 2015 alle ore 16,30, nell’Aula Magna Porati-Granero di via Dunant 3, a Varese.

«L’impossibile non è un dato di fatto, ma solo un’opinione» è il motto del noto alpinista, considerato uno degli scalatori estremi più proficui del nostro tempo. L’altoatesino ha intrapreso la sua carriera di scalatore all’età di 8 anni, nel corso della sua vita ha collezionato oltre 2500 tour alpini, circa 50 prime ascese e 60 spedizioni in solitaria di famose pareti alpine. Ha conquistato ben 12 delle 14 cime oltre gli ottomila metri, di cui 7 al fianco di Reinhold Messner. Sempre lui è sceso con gli sci dalla cima dell’Everest e dalle falde del Nanga Parbat.

L’incontro ha una duplice anima, da un lato centro propulsivo è il Centro di Ricerca sulla Storia della Montagna, della Cultura Materiale e delle Scienze della terra, con il suo direttore, il professor Ezio Vaccari, e il coinvolgimento del Cai e del Corso di Laurea in Scienze dell’ambiente e della Natura: partecipano al dibattito, infatti, Carlo Dossi, presidente del Corso di Laurea in Scienze dell’Ambiente e della natura; e Costante Portatadino, socio Cai. Dall’altro lato è forte l’attenzione ai temi della comunicazione e all’attualità, e infatti, l’evento è stato pensato e voluto dal Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione, a margine dell’uscita nelle sale del Kolossal Everest: pertanto durante il dibattito Andrea Bellavita, docente di Linguaggi Crossmediali, condurrà una riflessione sul rapporto tra uomo e natura con particolare attenzione al ruolo dei media.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti, per tutti gli altri c’è la diretta streaming.

Tag:

Leggi anche:

  • 2° gran fondo Tre Valli Varesine e 97° Tre Valli Varesine: due grandi eventi internazionali a Varese

    Presentati questa mattina in Camera di Commercio di Varese i prossimi eventi internazionali della Società Ciclistica Alfredo Binda: la 2° Gran Fondo Tre Valli Varesine che si terrà sabato 30 settembre e domenica 1° ottobre e la 97° Tre Valli Varesine in programma martedì 3 ottobre con
  • Tutti in bici per i Comuni

    In occasione della settimana europea della mobilità torna Sabato 23 settembre la fortunata iniziativa “TUTTI IN BICI PER I COMUNI”, in collaborazione con i Comuni di Vedano Olona e Venegono Superiore. Ritrovo in Piazza delle Tessitrici alle 14.00 per la registrazione. Partenza alle
  • Dal 27 settembre la grande pallanuoto a Busto Arsizio con la BPM Sport Management e la Len Euro Cup

    Al via della competizione ci saranno, oltre ai mastini di Busto Arsizio, anche i francesi del Montpellier e del Pays D’Aix Natation, i tedeschi dell’OSC Postdam, i croati dello Jadran Split, gli ungheresi dello FTC Budapest (squadra che nella scorsa stagione si era aggiudica la Len Euro Cup) e
  • Ierago con Orago, inaugurazione Palestra in acqua Cele Daccò

    Il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo interverrà domani, alle ore 10,30, alla cerimonia di inaugurazione dell’impianto sportivo acquatico “Palestra in acqua Cele Daccò” di Jerago con Orago (Varese) situato in via Onetto 4, vicino all’area Feste del Comune. La