Sacro Monte: “La Varese che cambia” aperta tutta la settimana

Chiusura domenica 7 febbraio per la mostra di grande successo

01 febbraio 2016
Guarda anche: Varese
varese

L’esposizione fotografica “La Varese che cambia” sta facendo registrare un grande successo di pubblico, con varesini e turisti molto interessati a poter paragonare le foto della città di diversi decenni fa con quelle di oggi.

Per questo la mostra ospitata al Camponovo del Sacro Monte, in via dell’Assunzione, resterà aperta anche nelle giornate della Candelora e di San Biagio, ovvero martedì 2 e mercoledì 3 febbraio, dalle 10 alle 18: lo stesso orario verrà applicato nelle giornate successive sino a domenica, quando l’esposizione chiuderà.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare