Sacro Monte: “La Varese che cambia” aperta tutta la settimana

Chiusura domenica 7 febbraio per la mostra di grande successo

01 febbraio 2016
Guarda anche: Varese Città
varese

L’esposizione fotografica “La Varese che cambia” sta facendo registrare un grande successo di pubblico, con varesini e turisti molto interessati a poter paragonare le foto della città di diversi decenni fa con quelle di oggi.

Per questo la mostra ospitata al Camponovo del Sacro Monte, in via dell’Assunzione, resterà aperta anche nelle giornate della Candelora e di San Biagio, ovvero martedì 2 e mercoledì 3 febbraio, dalle 10 alle 18: lo stesso orario verrà applicato nelle giornate successive sino a domenica, quando l’esposizione chiuderà.

Tag:

Leggi anche:

  • Il giovane portiere azzurro Gianmarco Nicosia è un giocatore della Pallanuoto BPM Sport Management

    L’ex tesserato della Roma Vis Nova arriva alla corte del Presidente Sergio Tosi a conferma dell’opera di ringiovanimento della squadra e di un progetto tecnico rivolto al presente e che guarda con ambizioni al futuro. Da domenica Gianmarco Nicosia sarà dunque a Busto Arsizio per fare la
  • Eolo Campo dei Fiori Trail, sabato 23 settembre a Gavirate

    L’evento organizzato dalla 100% Animatrail  è in programma per tutta la giornata di sabato 23 settembre. Con il sostegno di Varese Sport Commission e Atletica Gavirate, a tutti i partecipanti verrà offerta la possibilità di scegliere tra una delle cinque gare proposte, tre agonistiche, una
  • Giro del Lago di Varese, domenica 24 settembre

    Domenica 24 settembre, con il patrocinio del Comune di Varese, Africa&Sport, Sestero Onlus e Veloclub Sommese, la Gam Whirlpool e Polha Varese hanno organizzato un doppio appuntamento sportivo: Il giro del lago di Varese e Tre ruote intorno al lavoro. Un doppio appuntamento sportivo, una gara
  • Tra borghi e vigneti sulla Via dei Terrazzamenti

    La Via dei Terrazzamenti è un percorso suggestivo che si sviluppa per 70 chilometri da Morbegno a Tirano attraverso borghi, boschi e vigne che si trovano sul versante retico della Valtellina. Durante la nostra gita ne percorreremo un tratto tra i più caratteristici di circa 15 chilometri da