Sacro Monte, Galimberti: “Subito un progetto di sviluppo”

Il candidato sindaco ha partecipato anche al presidio contro il parcheggio alla Prima Cappella...insieme a Pinocchio

09 aprile 2016
Guarda anche: Varese
presidio prima cappella

presidio prima cappella

Doppia tappa al Sacro Monte per Davide Galimberti: il candidato sindaco del centrosinistra ha visitato il borgo in mattinata, parlando con residenti, ristoratori, esercenti e turisti come sta facendo settimanalmente in ciascun rione della città di Varese.

Nel primo pomeriggio, invece, Galimberti ha preso parte al presidio contro il parcheggio alla Prima Cappella organizzato dalla lista civica Varese 2.0: presenti tutti i massimi esponenti della coalizione di centrosinistra, quali Daniele Zanzi, Dino De Simone, Luca Paris (segretario cittadino dei Democratici) e il capolista del Pd Andrea Civati. Sia Galimberti, sia De Simone hanno optato per una mobilità “alternativa” per giungere sulla montagna varesina, il primo in autobus e il secondo persino in bicicletta.
Per il candidato sindaco, “a Varese abbiamo un gioiello: il Sacro Monte è un simbolo della nostra città e merita al più presto un progetto concreto e innovativo di sviluppo turistico e culturale, perché il borgo deve vivere e deve essere riscoperto”.

Come si deduce dalla foto, è  stato Pinocchio il grande protagonista del “Presidio di tutela” promosso dal Movimento Civico Varese 2.0 davanti al terreno su cui, nelle adiacenze della Prima Cappella, avrebbe dovuto sorgere il chiacchierato Parcheggio di 91 posti auto progettato in seguito a un accordo di programma sottoscritto da Regione, Comune, Parco del campo dei Fiori e dalla precedente Amministrazione provinciale. Struttura avversata con successo da Varese 2.0 e da altre forze civiche confortate peraltro da un ampio sostegno di varesini che hanno manifestato il loro dissenso con la raccolta di 6 mila firme. Oggi è stata l’occasione per dire ancora una volta no alla struttura, costosissima, pericolosa dal profilo ambientale vista la vicinanza della Chiesetta seicentesca dell’Immacolata. Per giunta sull’impresa che ha vinto l’appalto grava un interdittiva della Prefettura di Milano per sospetti di mafia. Tutti questi elementi sono stati declinati dai manifestanti e dal portavoce di Varese 2.0, Daniele Zanzi, attraverso la metafora di Pinocchio quale emblema della Giunta Fontana sostenitrice di un progetto a dir poco impopolare. Addirittura è stato letto del mitico libro di Collodi proprio il celebre brano in cui al “figlio” di Geppetto cresce dismisura il naso in seguito alle troppe bugie dette. Tra striscioni, scritte, nasi finti indossati dai manifestanti, campeggiava una preziosa e rara edizione in dialetto del romanzo. Gli esponenti di Varese 2.0 sono stati raggiunti dagli alleati della Coalizione di centrosinistra con il candidato sindaco Davide Galimberti che in mattinata aveva visitato il borgo di Santa Maria del Monte. Il candidato sindaco ha ribadito che in caso di successo alle prossime elezioni revocherà immediatamente tutti gli atti relativi al parcheggio mettendo la parola fine all’intera vicenda.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti