Rugby Varese chiude gli appuntamenti di “Movember”

Sabato sera un aperitivo e l'intervento dell'urologo Centrella per chiudere il mese di sensibilizzazione sulle malattie maschili

03 dicembre 2015
Guarda anche: SportVarese
movember

La Movember Foundation è un’organizzazione globale impegnata affinché gli uomini possano vivere vite più felici, sane e lunghe. Dal 2003, milioni di persone si sono unite al movimento a favore della salute maschile, raccogliendo USD 648 milioni e finanziando
oltre 1’000 programmi focalizzati su cancro della prostata, cancro dei testicoli, problemi
di salute mentale e inattività fisica.
Perchè la Salute Maschile?
La salute maschile è in profonda crisi, gli uomini muoiono troppo giovani. In media, globalmente, gli uomini muoiono sei anni prima delle donne. Non solo, L’organizzazione Mondiale della Salute stima che in tutto il mondo, 510.000 uomini muoiono per suicidio ogni anno; inoltre il cancro alla prostata e dei testicoli hanno un impatto importante sulle vite: il cancro alla prostata è il secondo cancro più diffuso tra gli uomini nel mondo e si prevede che entro il 2030 arrivi quasi a raddoppiare.
La Movember Foundation mette in comunicazione i maggiori esperti di tutto il mondo per farli collaborare a soluzioni che cambieranno le fondamenta di come gli uomini sono trattati e assistiti.
Per tutto il mese di Movembre l’ASD Rugby Varese ha raccolto fondi con le proprie iniziative per far conoscere al proprio pubblico cosa è Movember e che finalità porta avanti.
Il mese di attività si è concluso, e l’ASD Rugby Varese, in collaborazione con la concessionaria CAR-EMME ed il Bar Caramamma vuole dare un’informazione più
completa a tutti coloro vogliano scoprire cosa fa la Movember Foundation. Così Sabato 5 Dicembre 2015 dalle 18.00 potremo dare il nostro arrivederci a
Movember per l’anno venturo. Presso la CAR-EMME Concessionaria SEAT Service Partner VOLKSWAGEN di V.le Luigi Borri, 244 sarà possibile gustare un Caramamma gentilmente concesso dal Bar Caramamma di Morazzone e fare le ultime donazioni alla
Movember Foundation. All’interno dell’evento, dalle 18.30 circa, ci sarà l’intervento del Dottor Danilo Centrella, Urologo presso l’Azienda Ospedaliera S.Antonio di Gallarate su “Le Malattie Urologiche dall’infanzia all’età adulta”, malattie legate a ciò che la Movember Foundation combatte. A seguire procederemo con l’invio del pagamento in diretta alla Movember Foundation.
Ci siamo dati un obiettivo per il primo anno, € 500… sabato scopriremo quanto la città di Varese ha contribuito alla causa.

La Movember Foundation è un’organizzazione globale impegnata affinché gli uomini possano vivere vite più felici, sane e lunghe. Dal 2003, milioni di persone si sono unite al movimento a favore della salute maschile, raccogliendo USD 648 milioni e finanziando
oltre 1’000 programmi focalizzati su cancro della prostata, cancro dei testicoli, problemi
di salute mentale e inattività fisica.
Perchè la Salute Maschile?
La salute maschile è in profonda crisi, gli uomini muoiono troppo giovani. In media, globalmente, gli uomini muoiono sei anni prima delle donne. Non solo, L’organizzazione Mondiale della Salute stima che in tutto il mondo, 510.000 uomini muoiono per suicidio ogni anno; inoltre il cancro alla prostata e dei testicoli hanno un impatto importante sulle vite: il cancro alla prostata è il secondo cancro più diffuso tra gli uomini nel mondo e si prevede che entro il 2030 arrivi quasi a raddoppiare.
La Movember Foundation mette in comunicazione i maggiori esperti di tutto il mondo per farli collaborare a soluzioni che cambieranno le fondamenta di come gli uomini sono trattati e assistiti.
Per tutto il mese di Movembre l’ASD Rugby Varese ha raccolto fondi con le proprie iniziative per far conoscere al proprio pubblico cosa è Movember e che finalità porta avanti.
Il mese di attività si è concluso, e l’ASD Rugby Varese, in collaborazione con la concessionaria CAR-EMME ed il Bar Caramamma vuole dare un’informazione più
completa a tutti coloro vogliano scoprire cosa fa la Movember Foundation. Così Sabato 5 Dicembre 2015 dalle 18.00 potremo dare il nostro arrivederci a
Movember per l’anno venturo. Presso la CAR-EMME Concessionaria SEAT Service Partner VOLKSWAGEN di V.le Luigi Borri, 244 sarà possibile gustare un Caramamma gentilmente concesso dal Bar Caramamma di Morazzone e fare le ultime donazioni alla
Movember Foundation. All’interno dell’evento, dalle 18.30 circa, ci sarà l’intervento del Dottor Danilo Centrella, Urologo presso l’Azienda Ospedaliera S.Antonio di Gallarate su “Le Malattie Urologiche dall’infanzia all’età adulta”, malattie legate a ciò che la Movember Foundation combatte. A seguire procederemo con l’invio del pagamento in diretta alla Movember Foundation.
Ci siamo dati un obiettivo per il primo anno, € 500… sabato scopriremo quanto la città di Varese ha contribuito alla causa.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti