Referendum 17 aprile: anche a Varese nasce il comitato per il sì

Diverse associazioni promuoveranno la partecipazione alla consultazione sulle trivelle

15 marzo 2016
Guarda anche: Varese
Trivelle

E’ nato anche a Varese il comitato “Vota sì, per fermare le trivelle”, declinazione locale del comitato referendario nazionale. Anche nella nostra provincia, quindi, associazioni e società civile si mobilitano per il referendum abrogativo che il prossimo 17 aprile chiamerà alle urne i cittadini aventi diritto al voto per decidere del futuro dei nostri mari e della politica energetica del Paese.

Il Referendum chiede di abrogare la norma (inserita con la Legge di Stabilità 2016) che consente alle società petrolifere che attualmente estraggono petrolio e gas entro le 12 miglia marine dalle coste italiane di continuare queste operazioni fino a esaurimento del giacimento, senza limiti di tempo.

Raggiungendo il quorum previsto, pari al 50% +1 degli aventi diritto al voto, la norma verrebbe immediatamente cancellata e le attività petrolifere andrebbero progressivamente a cessare, secondo la scadenza fissata al momento del rilascio delle concessioni.

Invitiamo tutti i cittadini a votare SI, perché vogliamo che l’Italia abbandoni la vecchia strada dei combustibili fossili, abbracci un nuovo sistema produttivo basato sulle energie pulite e sostenibili, combatta l’inquinamento, tuteli il nostro ambiente marino e terrestre da possibili disastri ambientali in linea con gli impegni presi durante la COP21 di Parigi dello scorso dicembre, ed incentivi economie importanti come la pesca e il turismo, vere ricchezze del nostro Paese

Il Comitato provinciale ha sede a Varese in via Rainoldi 14 (attuale sede di Legambiente Varese), e sarà aperto lunedì e mercoledì dalle 14 alle 18 e martedì, giovedì e venerdì dalle 10 alle 14. Per tutto il periodo del Referendum sarà attivo anche uno sportello informazioni il lunedì dalle 17 alle 19 e il sabato dalle 10 alle 12. Potete telefonare al numero 0332/812059 o 339 4647363.

E’ attiva anche una pagina Facebook “Vota sì per fermare le trivelle Varese”, dove verranno inserite tutte le iniziative in Provincia legate al tema.

Il primo appuntamento sarà mercoledì 16 marzo alle 18 per la prima riunione del Comitato, in Via Rainoldi 14.

Sabato 2 aprile alle 16.30 i ragazzi dell’UDS-Unione degli Studenti organizzeranno un pomeriggio per informare sul Referendum i giovani che voteranno per la prima volta.

PRIMI FIRMATARI DELLA PROVINCIA DI VARESE

Legambiente, Lipu, FIAB Ciclocittà, Slow Food, Arci, Movimento Consumatori, Greenpeace, UDS – Unione degli studenti, Rete della Conoscenza, Un’altra storia, Libera.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management vola in Sicilia: ad attenderla c’è il Circolo Canottieri Ortigia

    Trasferta in Sicilia per la BPM Sport Management. Razzi&Co. partiranno oggi pomeriggio da Malpensa alla volta di Siracusa, dove domani sfideranno alle ore 15 il Circolo Canottieri Ortigia. La squadra di coach Leone viene dall’ottimo pareggio (8-8, ndr) ottenuto sabato alla Bianchi di Trieste
  • Domenica 26 marzo a Legnano si corre la Run for Parkinson

    Una corsa che non è solamente appuntamento sportivo, ma testimonianza. Si corre domenica 26 dicembre a Legnano la Run for Parkinson, manifestazione organizzata da AsPI (Associazione Parkinson Insubria) Legnano con il patrocinio del Comune e il sostegno, tra gli altri, della Bcc di Busto Garolfo e
  • Piscina comunale Fausto Fabiano, chiusura il 22 e 23 marzo

    Il Comune di Varese informa che la piscina comunale Fausto Fabiano di via Copelli sarà chiusa il 22 e il 23 marzo 2017 per lavori di ammodernamento degli impianti. In particolare la struttura verrà dotata di una nuova caldaia per la produzione dell’acqua calda, più efficiente e con una
  • Volley – UYBA ma che combini? Rimontata e sconfitta a Monza

    A due giornate dalla conclusione della regular season, la UYBA perde 3-2 (22-25, 16-25, 25-17, 25-21, 17-15) al PalaIper di Monza contro il Saugella Team Monza e porta a casa soltanto un punto, scivolando addirittura all’ottavo posto in classifica (30 punti) dietro anche a Bolzano (31), oggi