Rapina in Posta, secondo colpo dopo due settimane

Nella notte tra giovedì 4 e venerdì 5 giugno si è verificato un altro furto alla sede di viale Belforte. Rubate centinaia di raccomandate e assicurate

06 giugno 2015
Guarda anche: Varese Città

Nella notte tra giovedì 4 e venerdì 5 giugno è stato messo a segno un nuovo colpo alle Poste di viale Belforte. Esattamente come due settimane fa. 

Le indagini sono in corso, non si sa ancora se si tratti degli stessi ladri che erano entrati il 22 maggio. In ogni caso, il furto è avvenuto con le stesse modalità: anche questa volta sono state sottratte centinaia di lettere, raccomandate e assicurate che erano al deposito. I ladri sarebbero entrati forzando una porta secondaria. Sul caso indaga la Polizia di Stato.

 

 

Leggi anche:

  • Draghi Valle Olona: a settembre una nuova avventura per il Minibasket

    Partirà a Settembre una nuova avventura per il Minibasket grazie alla collaborazione tra Polisportiva Sportpiu, Scuola Basket Castellanza e A.S.D. Draghi Gorlazy di Gorla Maggiore: la Scuola Minibasket Draghi Valle Olona, il primo centro sovraterritoriale della zona! Il Progetto concretizza
  • Riqualificazione del campo da rugby di Giubiano, accordo firmato

    Questa mattina a Roma è stata firmata la convenzione tra il Coni e i 32 Enti locali che hanno presentato, e sono stati selezionati, nell’ambito del bando “Fondo Sport e Periferie”, dedicato alla riqualificazione degli impianti sportivi italiani. Tra i comuni presenti a Roma c’era anche
  • Un percorso mondiale per la 2° edizione della Gran Fondo Tre Valli Varesine

    La 2° edizione della Gran Fondo Tre Valli Varesine, in programma a Varese sabato 30 settembre (crono) e domenica 1° ottobre (gran e medio fondo) sarà una gara da non perdere. Entrata da quest’anno nel circuito UCI GRAN FONDO WORLD SERIES la Gran Fondo Tre Valli Varesine 2017 sarà una prova
  • Sanità: illustrato il modello di inclusione dell’Associazione Special Olympics

    Promuovere sempre di più lo sport come mezzo di inclusione sociale per i disabili intellettivi anche gravi e valutare anche la possibilità di individuare un riferimento regionale per la formazione di allenatori e istruttori dello sport unificato (l’attività motoria e sportiva fatta