Primarie centrosinistra: Galimberti lancia la road map per lavoro e imprese

Riqualificazione delle zone degradate e hub di innovazione in cima alla lista del candidato

18 novembre 2015
Guarda anche: Varese
industria

“Lasciate da troppo al loro destino, le attività imprenditoriali nel comune di Varese stanno segnando il passo inseguite certamente dalla crisi congiunturale, ma anche da un ambiente poco favorevole allo sviluppo e all’innovazione. La prossima amministrazione comunale, nell’ambito delle proprie competenze, deve diventare motore di un meccanismo virtuoso del rinnovamento (anche digitale) e di crescita economica. Questo perché sono convinto che senza il rilevante contributo delle imprese, in ogni loro forma – micro, artigiane, commerciali… -, non ci possa essere ricchezza e benessere sociale, né tanto meno un welfare all’altezza dei nostri tempi”. Idee chiare per Davide Galimberti, candidato alle primarie di Varese, che ha messo al centro del proprio Progetto per la Città il tema del lavoro e delle imprese. E su questi argomenti ha preparato una road map dei suoi primi giorni di amministrazione, una volta eletto sindaco.

Cosa fare dunque?

“Punto cardine e obiettivo prioritario del mio programma di sindaco sarà la riqualificazione di particolari zone degradate della città attraverso il sostegno all’avvio e allo sviluppo d’impresa. Penso inoltre all’istituzione presso il Comune dell’Unità di Missione permanente con le associazioni di categoria, le parti sociali, l’università e la scuola per far diventare Varese più amica del lavoro e delle imprese. Quanto alle risorse e alle agevolazioni da mettere in campo penso sia possibile rifarsi a quelle già disponibili dal Ministero dello Sviluppo Economico destinate ai comuni capoluogo per lo sviluppo di progetti imprenditoriali in specifiche aree di intervento.

Diventa poi del tutto conseguente che anche il Comune debba giocare un ruolo primario e attrattivo della voglia di fare impresa, e quindi prevedere una sostanziale riduzione di tutti i tempi per il rilascio ad esempio di permessi, autorizzazioni che riguardino le imprese e in generale di tutte le attività che creano posti di lavoro, cosi come la riduzione degli oneri di urbanizzazione per le imprese che decideranno di produrre e investire nella città di Varese e soprattutto di assumere nuovo personale, agevolate anche da un altrettanta riduzione delle imposte locali e delle tariffe. Questo potrà diventare realizzabile anche attraverso l’istituzione di un regolamento comunale per la disciplina degli incentivi e delle agevolazioni alle piccole imprese operanti nel comune che preveda anche il recupero degli spazi inutilizzati di proprietà comunale da mettere a disposizione delle a piccole imprese, studi professionali, laboratori artigiani e in special modo alla creazione di Hub di innovazione”.

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti