Morti sospette all’Ospedale di Piario, in provincia di Bergamo. Indagherà un pool di medici legali

Il Pm Carmen Pugliese darà mandato al gruppo di specialisti di verificare le cause dei decessi, dopo le riesumazioni

19 dicembre 2015
Guarda anche: Lombardia
Ospedalepiario-e1450458061121

Un pool di medici legali, nominato dal Pm Carmen Pugliese, che verificherà le cause dei decessi nei casi sospetti. Il Tribunale di Bergamo ha infatti deciso di procedere con la riesumazione delle salme, dopo l’indagine partita, a seguito della segnlazione di una parente di uno dei pazienti deceduti, sulle presunte morti sospette all’Ospedale di Piario, in Val Seriana.

Su 89 decessi avvenuti nel 2015, sono cinque in tutto i casi sui quali la Procura indagherà. Nella mattinata di venerdì i Carabinieri di Clusone hanno sequestrato decine di cartelle cliniche.

Si procederà, nelle analisi dei corpi riesumati, in particolare a ricercare tracce di valium e di altri psicofarmaci, che risultano essere stati sottratti negli ultimi mesi dal dispensario dell’ospedale. Al momento è indagata un’infermiera, incesunrata e impiegata da anni nella struttura ospedaliera. L’ipotesi di reato è, al momento, omicidio preterintenazionale. La direzione dell’Ospedale l’ha spostata ad altra mansione, in attesa dello sviluppo delle indagini.

Tag:

Leggi anche: