Molestie sessuali a due ragazze minorenni. Albanese in manette

L'uomo, un quarantaseienne, avrebbe palpeggiato le due minorenni, invitandole a casa sua. All'arrivo delle Forze dell'Ordinei, ha cercato di fuggire, scagliandosi contro gli agenti

24 giugno 2015
Guarda anche: AperturaBusto Arsizio
Violenza

Nel pomeriggio di ieri, nei pressi delle Ferrovie Nord, è stata segnalata alla Polizia di Stato la presenza di due uomini sulla cinquantina, un africano ed un albanese, che creavano disturbo ad un gruppo di ragazze minorenni. Giunti sul posto gli Agenti hanno fermato un senegalese di 51 anni, mentre non c’era traccia all’interno della stazione dell’albanese. 

Quest’ultimo, come riferito dalle ragazze, già da diverso tempo le importunava, toccandole nelle parti intime, cercando di baciarle, invitandole a seguirlo a casa sua e pronunciando nei loro confronti frasi oscene.

Successivamente, nelle immediate vicinanze, è stato rintracciato anche l’albanese, il quale, nell’intento di darsi alla fuga, si è scagliato contro gli Agenti, causando delle escoriazioni sul braccio al capo pattuglia. L’uomo è stato prontamente bloccato e ammanettato.

Le due ragazze di 14 e 15 anni, vittime delle molestie, hanno dichiarato che poco prima dell’arrivo degli Agenti hanno subito violenza sessuale da parte dell’uomo. Alla prima aveva infilato la mano nei pantaloni, arrivando fino alle parti intime e l’aveva invitata a passare qualche ora a casa sua. La ragazza, presa dallo spavento, si è allontanata ed ha chiamato telefonicamente la Polizia. A quel punto l’albanese ha riversato le sue attenzioni sulla seconda minore, accarezzandole il viso e le gambe e chiedendole di seguirlo a casa sua.

A detta delle due minori e di altre ragazze presenti sul posto, il quarantaseienne era solito da diverso tempo perpetrare questo genere di violenze su ragazze minori, con gli stessi atteggiamenti e inviti.

Il quarantaseienne è stato tratto in arresto e in seguito condotto presso la Casa Circondariale di Busto Arsizio.

Tag:

Leggi anche: