Malnate: una domenica da Segno Positivo

Il 6 marzo l'incontro l'associazione culturale Sherazade

29 febbraio 2016
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese
Malnate

“SEGNO POSITIVO – Donne che hanno cambiato in meglio il nostro mondo”
Sala Consiliare, Via De Mohr Malnate
Domenica 6 marzo 2016 – ore 16,30
Evento promosso e organizzato da Assessorato alla Pari Opportunità del Comune di Malnate “Sharazade – Cultura e Spettacolo senza frontiere”
in collaborazione con “Un’Altra Storia” Varese.
Partecipanti
Laura Silvia Battaglia – Giornalista professionista freelance, documentarista e docente master in Giornalismo
dell’Università Cattolica, Milano
Marilina Lucia Castiglioni – Presidente “Sharazade – Cultura e Spettacolo senza frontiere” Lozza (Varese)
Maddalena Celano – Dottoranda di Ricerca in Studi Comparati: Lingue, Letteratura e Formazione. XXX Ciclo,
presso l’ Università degli Studi “Tor Vergata” Roma
Maria Croci – Vicesindaco e Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Malnate
Alberto Mascena –Presidente “AIFCoM – Associazione Italiana Famiglie e Coppie Miste” Roma
Giuseppe Musolino – Referente di “Un’altra storia”, già presidente provinciale Arci Varese
Con la presenza straordinaria di
Achraf Casaoui – Cantautore e violinista marocchino
Tiziana Sbalchiero – Soprano lirica
Alle pareti verrà esposto uno stralcio della raccolta DONNE SPLENDIDE, DONNE DA RICORDARE,
curata dall’associazione “Sharazade – Cultura e Spettacolo senza frontiere”
Con l’avvicinarsi della giornata dell’8 marzo, giornata della donna, si torna a riflettere sulle donne e il loro
ruolo nella società in cui vivono. “SEGNO POSITIVO. Donne che hanno cambiato in meglio il
mondo in cui vivono” è il titolo dell’incontro-dibattito che si svolgerà domenica 6 marzo 2016, alle
16,30 nella Sala Consiliare di Malnate (VA), sita in via De Mohr angolo via Matteotti.
Ospiti del convegno saranno:
• Laura Silvia Battaglia, giornalista, che dal 2007 si dedica al reportage in zone di conflitto
(Libano, Israele e Palestina, Gaza, Afghanistan, Kosovo, Egitto, Tunisia, Libia, Iraq, Iran, Yemen,
confini siriani). Ha girato, autoprodotto e venduto cinque video documentari. Il primo, Maria
Grazia Cutuli. Il prezzo della verità, ha vinto il Premio Giancarlo Siani 2010. Ha inoltre ricevuto
il Premio Maria Grazia Cutuli 2013 ed è vincitrice del Premio giornalistico Archivio DisarmoColombe
d’Oro per la Pace 2015.
“Esperienze di genere nell’Iraq di oggi: la lotta contro la legge Jafari sul matrimonio precoce” è il
tema della sua relazione.
• Maddalena Celano, Dottoranda di Ricerca in Studi Comparati: Lingue, Letteratura e Formazione
XXX Ciclo, presso l’ Università degli Studi “Tor Vergata”, di Roma si occupa di Bolivarismo
come modello di pedagogia-sociale in cui è stato dato impulso a una più ampia cultura della
differenza e allo sviluppo dei diritti civili. Il suo intervento s’intitola “Il femminismo cubano: una
Rivoluzione nella Rivoluzione?”
• Alberto Mascena, psicologo, specializzando in psicoterapia sistemico relazionale, sta
sviluppando una ricerca sulle dinamiche relazionali nelle coppie e famiglie interculturali (miste),
intese come realtà cruciali della società odierna, dopo alcune esperienze professionali in Togo e
Senegal. Membro del comitato editoriale della collana “Generi, culture e sessualità” della “Franco
Angeli”, è Presidente dell’ A.I.F.Co.M. “Associazione Italiana delle Famiglie e delle Coppie
Miste” Roma. Il titolo del suo intervento è: “Prospettive femminili nelle unioni interculturali: il
ruolo delle donne tra coraggio e sfida”
Il programma dell’incontro, oltre alle relazioni, prevede i saluti della presidente dell’Associazione
culturale “Sharazade – Cultura e Spettacolo senza frontiere”, Marilina Lucia Castiglioni che ha
organizzato l’evento partendo dal convincimento che «Le donne sono portatrici di cambiamento, per loro
stessa natura. Un cambiamento che acquista un valore speciale quando giunge attraverso l’impegno
sociale e l’arte in tutte le sue molteplici espressioni. Negli ultimi anni le donne sono spesso vittime di atti
violenti: una situazione che discende anche da uno svilimento del ruolo femminile nella società. La
reazione può e deve passare anche e soprattutto attraverso una rivalutazione delle donne in quanto
motore di un cambiamento positivo».
L’intervento della Vicesindaco e Assessore alle pari opportunità del Comune di Malnate, Maria Croci,
che ha appoggiato e patrocinato l’iniziativa con entusiasmo, illustrerà che è obiettivo dell’Assessorato alle
Pari Opportunità «lasciar parlare le donne per comprendere come leggono il mondo, lo spazio e il tempo,
come vivono il rapporto con la natura, l’ambiente, l’altro da sé. La sensibilità e il punto di vista
femminile messi alla prova della complessità del presente, considerata nell’ottica europea ma anche in
quella mediorientale e nordafricana, fa parte del processo di rivalutazione del femminile».
Moderatore sarà Giuseppe Musolino, responsabile dell’associazione “Un’altra storia”.
Ci sarà anche un accompagnamento musicale grazie alla partecipazione straordinaria del cantautore e
violinista marocchino Achraf Casaoui e della soprano lirica Tiziana Sbalchiero.
La partecipazione è libera.
Per informazioni
sharazade@email.it
https://www.facebook.com/Sharazade.Cultura.Spettacolo.senza.frontiere

Tag:

Leggi anche:

  • Sport varesino: i risultati di calcio, volley, basket

    Si è concluso un altro weekend sportivo, anzi per l’esattezza si chiuderà questa sera alle ore 20.30 con il posticipo di basket dell’Openjobmetis che in casa con Pistoia si gioca una partita delicatissima in virtù dell’obiettivo salvezza. Per il resto turni di campionati poco
  • Pallanuoto: vittoria convincente della BPM Sport Management contro la Roma Vis Nova

    Tre punti per dimenticare la delusione europea. La BPM Sport Management, nel turno infrasettimanale di Campionato (16ª giornata), giocato ieri pomeriggio, batte nella Piscina del Foro Italico la Roma Vis Nova per 20-9 (6-3, 3-2, 4-3, 7-1) e centra la sesta vittoria consecutiva. I Mastini
  • Volley – La UYBA vola ai quarti, ma che fatica!

    La UYBA torna da Minsk con la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Cev in tasca. Il ko per 3-2 (25-22, 22-25, 25-21, 24-26, 15-10) rimediato nella gara di ritorno degli ottavi in casa del Minchanka Minsk, infatti, consente alle farfalle di strappare il pass per il turno successivo in virtù
  • BCC Cup, il basket con il cuore raccoglie 10.000 euro per la fondazione Il Ponte del Sorriso

    Il primo trofeo BCC Cup è andato alla solidarietà. La grande partecipazione di pubblico sugli spalti del PalaBorsani e l’agonismo messo in campo dalla Pallacanestro Openjobmetis Varese e dal Legnano Basket Knights hanno fatto vincere il grande cuore del basket e di tutti gli appassionati della