Malnate, Martinelli (Lega Nord): “Il decoro urbano non esiste”

Il candidato consigliere all'attacco del sindaco Astuti

17 maggio 2016
Guarda anche: PoliticaVarese
Martinelli Lega Malnate

“In questi giorni di campagna elettorale stiamo assistendo ad interventi di ripristino degli arredi urbani e delle strade che mai si erano visti nei precedenti 5 anni di amministrazione Astuti” attacca Stefano Martinelli, coordinatore dei Giovani Padani e candidato in consiglio comunale con Massimo Pavesi.

“Giusto ieri mattina abbiamo potuto festeggiare la riparazione di una grossa perdita d’acqua nei pressi della chiesa di Gurone, perdita che ha fatto disperdere per strada moltissimi litri del bene più prezioso che abbiamo per oltre una settimana! Sappiamo bene che ammodernare l’acquedotto comunale non è un lavoro che porta consensi poiché non si vede tutti i giorni ma un buon amministratore deve saper lavorare per il bene del paese e non per racimolare una manciata di consensi con opere di dubbia utilità e proclami su progetti per i bambini mai realizzati”.

Martinelli poi prosegue rimarcando il degrado in cui versano alcune zone della città: ” Spesso cammino per le strade di Malnate e ho visto delle situazioni raccapriccianti. Per fare un esempio eclatante pensiamo solo alla via Monferrato, qui di imbrattamento dei muri, deiezioni canine e sporcizia non ne parliamo. Avete poi provato a passeggiare per la parte storica di Malnate? E piazza delle Tessitrici?
Astuti ha dimostrato la sua più totale incapacità nella gestione del bene pubblico e sappiamo che i malnatesi sapranno fare la scelta giusta per la loro città scegliendo persone che si dedicano al paese per passione e non perché sperano in una sedia a Roma o in Regione nel 2018″.

In poche parole una bocciatura su tutta la linea da parte di Martinelli, ragazzo di 24 anni che ha sempre lavorato nel mondo dello sport malnatese e a contatto con i cittadini.

Tag:

Leggi anche: