Giorno del Ricordo: i movimenti di destra organizzano una fiaccolata

Appuntamento per mercoledì 10 in piazzale Trieste per ricordare i martiri delle foibe

06 febbraio 2016
Guarda anche: Varese Città
destra

Come già accaduto un anno fa, diversi partiti e movimenti di estrema destra hanno dato vita ad un coordinamento per organizzare una manifestazione nella serata di mercoledì 10 febbraio, Giorno del Ricordo.

I militanti di Forza Nuova, Fiamma Tricolore, Orizzonte Ideale, Comunità dei 12 Raggi e Solidarietà-CasaPound hanno presentato dunque quanto accadrà tra pochi giorni: ritrovo alle ore 19 in piazzale Trieste – di fronte alla stazione Fs – e breve fiaccolata, senza simboli di partito ma solo con bandiere tricolori, sino a piazza Monte Grappa, dove verrà osservato un minuto di silenzio in memoria delle oltre 10.000 vittime “infoibate” dai partigiani slavi e delle centinaia di migliaia di esuli costretti ad abbandonare il confine orientale.

Sempre questa mattina, l’Università dell’Insubria ha invece ospitato una commemorazione da parte dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, che ha visto gli interventi del prefetto Giorgio Zanzi, del sindaco Attilio Fontana e dell’assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Santinon.

Tag:

Leggi anche:

  • Il dramma delle foibe all’Università dell’Insubria

    Il prossimo 10 febbraio, infatti, ricorre il Giorno del Ricordo delle Foibe e dell’esodo degli italiani dalla Venezia Giulia e dalla Dalmazia, che il Trattato di pace del 1947 assegnò alla Jugoslavia di Tito. Con il Trattato di Parigi i territori italiani si trovarono improvvisamente sotto una