Difesa del “Made in Italy”. La battaglia di Orizzonte Ideale

Convegno il 18 dicembre nella sala ''Lavoratori frontalieri'' di Arcisate a partire dalle 18

15 dicembre 2015
Guarda anche: EconomiaLavoroVarese
Logo

 

Il giorno venerdì 18 dicembre, nella sala comunale “Lavoratori frontalieri” di Arcisate, l’associazione di destra Orizzonte Ideale organizza un momento di confronto aperto a tutti sulle tematiche della salvaguardia del settore agricolo e della tutela dei prodotti Made in Italy.

In particolare la serata, dal titolo “Il futuro delle aziende agricole locali, tra Europa e multinazionali” toccherà i tasti dolenti che gli allevatori italiani denunciano da molto tempo, “quali la concorrenza sleale di prodotti spacciati per italiani ma in realtà prodotti all’estero, lo strapotere delle multinazionali nel determinare i prezzi del latte, la crisi economica, le decisione dell’Unione Europea che danneggiano la aziende agricole, come l’apertura alla produzione dei formaggi con latte in polvere” spiegano il responsabile organizzativo dell’associazione Leslie Mulas e il responsabile Valceresio Maurizio Montalbetti. 

“La nostra Provincia, un tempo a grande vocazione agricola, ha subito in questi anni duramente la crisi del settore, perdendo 54 stalle in 11 anni (dati Coldiretti), mentre quelle che resistono devono affrontare grosse difficoltà: dalla tassazione dello stato italiano, alla burocrazia opprimente, ai costi che si moltiplicano, fino al prezzo del latte che, per una serie di fattori, rimane troppo basso alla stalla ma molto alto al supermercato. Come Orizzonte Ideale riteniamo fondamentale pertanto dar voce agli allevatori delle nostre zone, per capire quali soluzioni mettere in campo concretamente per aiutare il settore agricolo. Ne parleremo con l’On. Alberto Cirio, presidente della Commissione Agricoltura presso il Parlamento Europeo, e con i responsabili provinciali di Confagricoltura, Coldiretti, Copagri, dalle ore 18 in avanti. A fine serata sarà offerto un rinfresco per farci gli auguri di Natale, nell’auspicio che il 2016 possa essere l’anno della svolta per le aziende del nostro territorio”.

Tag:

Leggi anche: