Cunardo: al via la Sagra della Patata

Nel weekend si rinnova l'appuntamento in favore dell'asilo

03 agosto 2016
Guarda anche: Luinese
sagra-della-patata-cunardo

Nel 2006 bisognava trovare i fondi per evitare la chiusura della scuola materna, i cunardesi allora decisero che andava fatto quello che meglio sapevano fare: una festa.

Nasce così la Sagra della Patata, una manifestazione il cui intero incasso è destinato al bilancio dell’asilo di Cunardo, scuola paritaria che da oltre 130 anni educa i bambini della comunità. L’allora consiglio di amministrazione, presieduto da Eugenio Gant con primo “chef” Roberto Bossi, fece appello a tutte le associazioni ed i gruppi del paese che risposero positivamente. Venne quindi scelto il famoso tubero come ingrediente principe della festa per la sua semplicità e per la varietà di ricette esistenti.

“Negli anni poi questa felice intuizione si è trasformata in una delle più grandi ed apprezzate sagre gastronomiche della provincia di Varese – commenta soddisfatta Roberta Tuzzi, attuale presidente del Cda dell’asilo – diventando così un fondamentale momento di raccolta fondi per sostenere i costi della scuola. In questi anni infatti grazie agli utili dell’iniziativa è stato possibile non solo potenziare l’offerta formativa a bambini e famiglie ma anche sistemare il tetto, svolgere tutte le manutenzioni ordinarie e straordinarie, rinnovare i serramenti, i bagni, i pavimenti e gli adeguamenti antisismici”.

Alcuni numeri fanno capire il successo della sagra: dal 2006 ad oggi sono stati cucinati 300 quintali di patate (provenienti dal Veneto e dalla Puglia), 20 di questi solo di patatine fritte (tutti da patata fresca). Sono stati serviti 10.000 kg di gnocchi, 20.000 frittelle di patate e sono stati distribuiti 1.000 kg tra ketchup e maionese.
“La squadra di volontari è composta da 100 persone – conclude Tuzzi – ed è pronta a servire i 1.200 posti allestiti, tutti al coperto e serviti da quest’anno anche da wi-fi libero”.

La decima edizione della “Sagra della patata” inizierà presso la Baita del fondista (via per Bedero) venerdì 5 agosto (alle 19.00 è prevista l’apertura delle cucine), continuerà sabato 6 e chiuderà domenica 7 agosto con il pranzo alle 12.00, alle 14.30 l’animazione per i bambini, alle 16.00 la merenda e la cena dalle 19.00.
Tutti i piatti sono cucinati da patata fresca e l’intero incasso sarà destinato alla scuola materna. Si mangia bene e si fa del bene, per questo è la festa di beneficenza più buona che ci sia.

Tag:

Leggi anche:

  • Volley – UYBA in Bielorussia per la Coppa CEV

    Sono due le trasferte consecutive in calendario per la UYBA che poi, non essendosi qualificata per le Final Four di Coppa Italia (Firenze, 4/5 marzo), potrà tirare un po’ il fiato. Questa mattina le farfalle sono volate in Bielorussia, a Minsk, mentre domenica saranno di scena al Mandela Forum
  • La BPM Sport Management riparte dal Campionato

    Dimenticare l’Euro Cup e testa solo al Campionato. Questo è l’obiettivo della BPM Sport Management che, dopo essere stata eliminata in semifinale di coppa dal Digi Oradea, domani nella Piscina del Foro Italico, affronterà la Roma Vis Nova nel turno infrasettimanale valido per la 16ª di
  • Sport varesino: i risultati di calcio, volley, basket

    Altro giro, altra corsa: anche questo weekend molte delle squadre varesine sono scese in campo nei propri campionati, vediamo come è andata. CALCIO – Nonostante le note vicende societarie, in campo il Varese non ha intenzione di fare sconti e oggi, nelle delicata trasferta a Pinerolo, è
  • Euro Cup: fatali i rigori per la BPM Sport Management

    Trasferta amara in Romania per la BPM Sport Management. Il sette di coach Baldineti perde 9-6 (0-1, 2-0, 0-2, 3-0 – Rigori 4-3) contro i padroni di casa del CSM Digi Oradea ed esce dall’Euro Cup. La lotteria dei rigori, dunque, è stata decisiva per determinare la seconda finalista, che