Car pooling alla frontiera italo-svizzera

Nuovo progetto tra il comune ticinese di Ponte Tresa e quello varesino di Lavena

09 gennaio 2016
Guarda anche: Luinese
auto

”Il Car pooling con BePooler”: piccolo gesto per contribuire a salvaguardare il pianeta. Piccolo in quanto i numeri non sono ancora necessariamente grandi, ma certamente significativi: un sasso nello stagno per dimostrare che la mobilità sostenibile transfrontaliera è possibile. Basta volerlo. Come dimostra il
progetto messo in campo da BePooler SA e dagli amministratori dei due comuni di Lavena-Ponte Tresa (Italia) e di Ponte Tresa (Svizzera), comuni che si “guardano” specchiandosi nel Tresa. Amministratori rappresentati in primis proprio dal Sindaco e rispettivamente dal Vicesindaco dei due Comuni: Pietro
Roncoroni e Daniel Buser. Il progetto verrà avviato ufficialmente proprio mercoledì 13 gennaio, giorno in cui verranno aperte all’uso le due aree di sosta per il P&R nei due comuni. Dodici i posti disponibili in sostanza: Lavena-Ponte Tresa, P&R “Piazza Mercato”, via Rapetti 3, 6 posti auto dedicati;
Ponte Tresa, P&R “Marcadello”, via Marcadello, 6 posti auto dedicati. Complessivamente quindi 12 posti auto nei pressi della Stazione FLP di Ponte Tresa a disposizione dei pendolari provenienti principalmente dal Varesotto e dalla regione Malcantone Ovest (l’offerta è aperta a tutti indistintamente dalla direzione
di transito o provenienza) che nella condivisione di autovetture private con altri viaggiatori trarranno vantaggi economici, contribuendo a migliorare la qualità della vita lungo le strade di collegamento tra la Provincia di Varese e il Canton Ticino e avranno il posteggio riservato e gratuito (per tutta la durata del test). La riuscita del Car pooling permetterà quindi ai pendolari che posteggiano vicino alla stazione di poter disporre di un posto auto prenotato e gratuito e di poter così prendere il treno in tutta comodità e tranquillità. L’esperimento, una vera e propria “prima” per quanto riguarda il Cantone e le vicine Province pedemontane, inizia, come detto, da oggi in forma sperimentale sino al 31 luglio 2016.
Nelle due aree riservate ai pendolari che aderiscono al Car pooling (è necessario scaricare la App gratuita di BePooler disponibile sia per iOS che Android) sono garantiti i controlli, attraverso l’utilizzo di una innovativa “palina elettronica” che permetterà di visualizzare in tempo reale i numeri di targa delle autovetture per indicare i posti riservati. Molto semplici le modalità di utilizzo: si vuole lasciare l’auto a casa? Con BePooler si può chiedere un passaggio a chi si reca allo stesso P&R. Entrambi i pendolari potranno così risparmiare sulle spese di benzina e godere di un posteggio prenotato e gratuito. Non si vuole rinunciare all’utilizzo dell’auto? Basta registrarsi a BePooler come guidatore e accettare le richieste di passaggio per uno dei due P&R. Chiari i vantaggi del Park & Ride di BePooler: risparmio con la condivisione dell’auto, disponibilità di un parcheggio prenotato e gratuito.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare