Camera con svista: tra dolcetto e scherzetto un aiuto ai bambini

La notte di Halloween si arricchisce con lo spettacolo di Effetti Collaterali al teatro di piazza Repubblica

27 ottobre 2015
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese
halloween bimbi

halloween bimbi

Per la sera delle streghe l’invito è a viverla comodamente seduti sulle poltrone del Teatro di Varese. Gli Effetti Collaterali vi portano ancora una volta alla scoperta di un autore americano, il commediografo Michael McKeever. Come sempre il genere è la commedia brillante, quella dalla risata garantita, ma raggiunta con garbo e ironia.
Pronti dunque ad allacciare la cintura del divertimento sabato sera, alle 21, al teatro di piazza Repubblica, con lo spettacolo della compagnia Effetti Collaterali realizzato in collaborazione con Kiwanis – Varese, nella rassegna “AmaTe” organizzata dal Teatro di Varese con il Comune di Varese.
Sul palco la grinta di giovani attori amatoriali che da tre anni hanno il privilegio di calcare la scena del massimo teatro cittadino riempiendo la platea con successo di critica e pubblico.
La regia come sempre è affidata alla sagacia di Laura Botter che sul palco vestirà i panni di Claudia McFadden; in scena con lei Paolo Franzetti, Francesca Mamolo, Valeria Biscotto, Manuela Tenti, Marta Cassani, Armando Molinari e Giacomo Mazzarino.
Il sipario non si alza per gli Effetti Collaterali se non c’è qualcuno a cui destinare gli incassi della serata: quello scelto per quest’anno con il partner di sempre Kiwanis Varese è il progetto editoriale per la realizzazione e la diffusione in tutte le scuole primarie del territorio del volume illustrato “Martino Piccolo Lupo”, per diffondere una corretta cultura dell’autismo a scuola e in famiglia.
I Disturbi dello Spettro Autistico (DSA), toccano circa un bambino ogni 80 nati, con grado di severità variabile da leggero a grave. La dolcissima fiaba che vede protagonista lo “strano” lupo Martino può contribuire in maniera rilevante alla riuscita di percorsi di inclusione (scolastica e sociale in genere) per bambini con autismo, oltre a limitare situazioni di emarginazione e azioni di bullismo (sempre più diffuse soprattutto in età adolescenziale), da parte dei coetanei, ma anche degli adulti, non informati e per questo poco consapevoli della natura del disturbo.
Tutti pronti quindi a gustarsi la nuova commedia, nella primissima italiana di “Camera con svista” (Suite Surrender) di Michael McKeever, pluripremiato autore, attore e designer, ha visto le sue commedie rappresentate in alcuni dei più prestigiosi teatri d’Europa, tra cui Komödie Dresden (Dresda), Och-Teatr (Varsavia) e Theater in der Josefstadt, Kammerspiele (Vienna).
Ha personalmente approvato la traduzione in italiano di “Suite Surrender”, complimentandosi con la compagnia per i giochi di parole, primo tra tutti quello che dà il titolo alla commedia.
È il maggio del 1942, mentre imperversa il secondo conflitto mondiale, quando il lussuoso Palm Beach Royale Hotel ospita una serata di beneficenza per le truppe con le più grandi stelle di Hollywood.
Errori d’identità, passioni brucianti, scontri di ego spropositati e doppi sensi, oltre a scambi di bagagli, fotografie compromettenti, ripostigli, canzoni innominabili, uniformi di vario genere, rose rosse e bianche a gambo lungo e il dolcissimo Mr. Boodles sono gli ingredienti di questa divertentissima farsa.

http://www.facebook.com/effetticollateralivarese

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti