“Attaccate Roma”. La base dei terroristi islamici tra Varese e Lecco

Diverse reazioni agli arresti, Salvini attacca Renzi

29 aprile 2016
Guarda anche: Varese
Fondamentalismo islamico

 

L’operazione antiterrorismo svolta in Lombardia nella giornata di giovedì assume risvolti via via più inquietanti.

Oltre all’arresto di quattro persone si cercano due latitanti:  Mohamed Koraichi, nato in Marocco il 26 febbraio 1985 e residente a Bulciago (Lecco) e la moglie Alice Brignoli nata a Erba il 13 dicembre 1977. La coppia si troverebbe, stando agli inquirenti, con i tre figli di 6, 4 e 2 anni «nel territorio dell’organizzazione terroristica Stato Islamico».

Wafa Koraichi, Abderrahim Moutaharrik, Salma Bencarki e Aderrahmane Khachia sono i nomi degli arrestati tra Baveno, Lecco e il Varesotto: Khachia è il fratello di Oussama, espulso dall’Italia e morto nel dicembre 2015 tra le fila dell’Isis.

Nelle intercettazioni a disposizione degli inquirenti si pianificavano attentati in Italia e in particolare a Roma, ritenuta per ovvie ragioni il simbolo della cristianità.

Eterogenee le reazioni del mondo politico.

«Operazione stamani anti estremisti al nord molto importante. Complimenti a ministro, intelligence, inquirenti e forze ordine tuttiinsieme»: questo è stato tweetato del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, cui sono seguite dichiarazioni anche polemiche sulla gestione dell’immigrazione in Italia da parte del governo.

«Bravi, complimenti alle forze dell’ordine nonostante il Governo, che invece è complice di una immigrazione fuori controllo – ha attaccato il leader della Lega, Matteo Salvini, commentando gli arresti -. Renzi invece di criticare l’Austria prenda esempio da un Paese che difende i propri confini e i propri cittadini».

I deputati di Area Popolare Rosanna Scopelliti e Andrea Cusin rispondono così al leader della Lega: «A Salvini, e a tutti i polemisti di professione targati Lega rivolgiamo una domande semplice: conoscono il significato della parola arresto? Forse no, se anche di fronte ad un successo della squadra Stato riescono a trovare spunti di polemica. Per fortuna e per il bene del Paese, la sicurezza non è nelle loro mani».

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti